CONTROLLI AI CINESI: ‘TEMPO PIENO’ PER L’EX-SINDACO BERTI

L’ex-Sindaco Renzo Berti
L’ex-Sindaco Renzo Berti

PISTOIA. [a.b.] Dal prossimo 17 febbraio l’ex sindaco di Pistoia Renzo Berti si occuperà a tempo pieno per un anno delle funzioni di coordinamento regionale del piano straordinario di interventi in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro.

La Regione Toscana nei giorni scorsi ha infatti chiesto all’Asl 3 di Pistoia di poter disporre di Berti, dirigente medico a tempo indeterminato con incarico di direttore di struttura complessa.

Per garantire così la necessaria copertura delle funzioni di responsabile della struttura complessa Unità funzionale Igiene Pubblica e Nutrizione nonché quella di direttore dell’Unità Operativa Igiene degli alimenti e della nutrizione, l’azienda Asl pistoiese ha ritenuto di attivare le relative procedute interne per la sostituzione per l’intera durata del comando.

“Il comando – si precisa nella delibera del direttore generale Roberto Abati – non modifica in alcun modo la posizione giuridica ed economica del dottor Renzo Berti, ivi compresi gli incarichi di direttore della struttura complessa U.O. Igiene degli Alimenti e della Nutrizione nonché quello di responsabile della struttura complessa U.F. Igiene Pubblica e Nutrizione”.

Vigili del fuoco nei capannoni del cinesi a Prato
Vigili del fuoco nei capannoni del cinesi a Prato

Berti nel corso del 2014 ha lavorato per 4 giorni settimanali alla Regione Toscana. A Berti, scelto “in ragione della sua professionalità e della sua comprovata esperienza in tema di raccordo e coordinamento fra istituzioni ed enti locali” la Regione Toscana come noto ha affidato, nel 2014, la responsabilità di coordinamento regionale del piano straordinario di intervento (in attuazione della decisione di giunta regionale n. 5 del 16 dicembre 2013) in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro alla luce di quanto accaduto l’1 dicembre 2013 nella fabbrica-dormitorio “Teresa Moda” di Prato, dove persero la vita sette lavoratori cinesi.

Il piano straordinario di cui è coordinatore l’ex sindaco di Pistoia ha una durata triennale. Nel corso del 2014, con l’assunzione di 74 tecnici della prevenzione, è stato avviato il controllo delle imprese cinesi nelle zone di area vasta Firenze-Empoli-Prato-Pistoia.

Tra il 2014 e il 2016 i controlli interesseranno in tutto 7.700 aziende, di cui 4mila solo a Prato.

Il costo sostenuto dalla Regione Toscana per il piano straordinario ammonta a 13 milioni di euro.

Vedi anche:

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “CONTROLLI AI CINESI: ‘TEMPO PIENO’ PER L’EX-SINDACO BERTI

Lascia un commento