CONTROLLI MISURE ANTI-CONTAGIO: TRENTA PERSONE E DUE ATTIVITÀ SANZIONATE

La Prefettura di Prato ha fatto il bilancio dell’attività di sabato scorso effettuato dalle varie forze di polizia impegnate sul territorio, impiegati anche due camper di polizia e carabinieri

Controlli della polizia

PRATO. La vigilanza sulla corretta osservanza delle misure anti-contagio prosegue a ritmo intenso, in  esecuzione del dispositivo rafforzato definito nel corso degli ultimi Comitati provinciali per  l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutisi in Prefettura e presieduti dal Prefetto Adriana Cogode,  nonché in vista dell’imminente passaggio della provincia alla zona rossa.

Nel dettaglio, i servizi disimpegnati nel pomeriggio di sabato 13 marzo, finalizzati alla verifica e al  riscontro sul rispetto delle prescrizioni di contenimento, hanno visto l’impiego di numerosi operatori delle Forze di Polizia, che, con il coordinamento tecnico-operativo del Questore ed in base  agli indirizzi del Prefetto nell’ambito del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica,  hanno presidiato le principali piazze del centro cittadino.

In concomitanza, altrettanto numerosi operatori della Polizia municipale pattugliavano con servizi a piedi le strade del centro storico, come da ordinanza sindacale che regolamenta l’utilizzo di quegli spazi da parte dell’utenza, in  particolare vietando lo stazionamento in determinate vie. Hanno concorso alla generale opera di  sorveglianza anche gli altri Corpi di Polizia locale della provincia. Nell’occasione, inoltre, sono  state impiegate strutture mobili, un Camper della Polizia e uno dei Carabinieri.

Complessivamente sono state controllate 746 persone, di cui 30 sanzionate. Sono state altresì  controllate 44 attività commerciali, di cui 2 sottoposte a sanzione.

Le violazioni hanno riguardato  prevalentemente persone fuori comune di residenza senza giustificato motivo.

Dagli esiti del monitoraggio è emersa una presenza di utenza nel centro storico ben inferiore a quella degli scorsi sabati, con una regolare e scarsa presenza di persone anche negli ambiti della stazione di Porta al Serraglio.

Si è pertanto registrato un apprezzabile rispetto della normativa anti[1]contagio in vigore, con una valutazione positiva da parte della collettività circa l’operato delle Forze di Polizia.

[sannino – prefettura di prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email