coronavirus. FP CGIL TOSCANA E CISL-UIL CHIEDONO TUTELE PER IL PERSONALE SANITARIO

Dpi per gli operatori sanitari

FIRENZE. Le Segreterie di FP CGIL, CISL FP e UIL FPL Toscana chiedono con forza a tutti i livelli nazionali, regionali e locali di reperire con urgenza mascherine e altri Dpi — Dispositivi di Protezione Individuale — per tutti gli operatori sanitari che lavorano in costante esposizione al rischio coronavirus.
I lavoratori hanno diritto per la propria salvaguardia e per quella delle proprie famiglie e il sistema di tutele lo richiede per l’intera collettività
Inoltre, le Segreterie FP CGIL, CISL FP e UIL FPL Toscana chiedono alle direzioni Aziendali e alla Regione Toscana una applicazione delle norme flessibile e contestualizzata alla emergenza coronavirus in evoluzione in Toscana.
Con il Decreto Legge n.14 del 9 marzo 2020, gli operatori venuti a contatto con un soggetto risultato positivo al Covid-19 sospenderanno l’attività lavorativa solo in caso di sintomatologia respiratoria o esito positivo del tampone.

Si tratta di una norma drastica, prevista per sostenere la gravissima situazione di emergenza sanitaria di alcune Regioni, ma questa, per fortuna, non è al momento la situazione in Toscana.
Le Organizzazioni Sindacali ritengono pertanto ingiustificato adottare misure drastiche come il blocco indiscriminato delle ferie per tutti i profili professionali o il richiamo del personale sanitario dalla quarantena o dalla malattia.

Tutte queste misure potrebbero ritorcersi contro il Sistema Sanitario stesso.

[cgil toscana]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email