coronavirus. IL PAZIENTE DI PESCIA CLINICAMENTE GUARITO MA RESTA ANCORA IN OSPEDALE

Non ha più febbre né sintomi, ma necessari altri tamponi per accertare la completa negativizzazione
Coronavirus

PISTOIA. Il paziente di Pescia ricoverato all’ospedale di Pistoia, primo caso toscano di Coronavirus, è clinicamente guarito.

Da 24 ore non presenta febbre né sintomi respiratori, ma per accertare la sua completa negativizzazione sarà necessario ripetere più vote il tampone. Per ora dunque il paziente resta ricoverato all’ospedale di Pistoia, le sue dimissioni potrebbero avvenire già domani.

In Toscana sono 863 le persone in isolamento domiciliare: 304 prese in carico attraverso il numero dedicato delle Asl; 193 contatti stretti dei casi positivi probabili o confermati, 366 bambini/studenti e loro familiari: in questo caso, si tratta di studenti di origine cinese, per i quali l’isolamento è scattato in seguito alle segnalazioni arrivate alla Asl Toscana centro (Firenze-Prato-Pistoia) dai dirigenti scolastici, perché allievi di ritorno dalla Cina.

I 304 presi in carico attraverso il numero dedicato delle Aziende sanitarie sono così distribuiti: 126 nella Asl Toscana centro, 83 in quella nord ovest (che comprende le province di Lucca-Massa Carrara-Pisa-Livorno), 95 in quella sud est (Arezzo-Siena-Grosseto).

Per i 193 contatti stretti dei casi positivi probabili o confermati 172 sono nell’Asl Toscana centro, 17 in quella nord ovest, 4 in quella sud est.

[zambelli – toscana notizie]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email