coronavirus. LUTTO NELLO SPORT, É MORTO RAFFAELE ROMANO

Raffaele Romano

 

MONTECATINI. “Non è una buona Pasqua. Ma solo un grandissimo dolore per tutti noi. Questo terribile virus ci ha portato via il grande Raffaele Romano. Un vero punto di riferimento nella nostra città. Aveva insegnato il basket a generazioni di bambini, interpretando i loro sogni sul parquet delle nostre palestre. Amava Montecatini Terme. Amava fare l’istruttore. Amava la Pallacanestro.

Ci teneva tantissimo. Appena eletto Sindaco mi chiese un incontro per dirmi cosa secondo lui si poteva fare per migliorare il Palavinci. Non lo disse mai davanti ai referenti degli altri sport, perché diceva Il Comune deve fare bella figura.

Non si sarebbe mai sognato di chiedere qualcosa per sé, voleva solo che ci impegnassimo per il Basket e per i ragazzi. Aveva gli occhi buoni e un cuore enorme.

Caro Raffaele, tutta la mia generazione non potrà mai dimenticare quello che hai fatto quando se ne andò in cielo il nostro Roberto Fera. Ti mettesti subito come sempre a disposizione, facesti di tutto per aiutarci in quei giorni in cui eravamo distrutti.

Soffristi molto anche te di quella disgrazia, perché i tuoi allievi erano tutti pezzi del tuo cuore. E ora voglio pensare che lo hai raggiunto, per giocare per sempre insieme, tra le nuvole. Non è giusto. Riposa in Pace buon uomo. Ci manchi già tantissimo”.

È distrutto il sindaco di Montecatini Luca Baroncini nell’apprendere la scomparsa avvenuta questa notte all’ospedale San Jacopo di Pistoia dove era ricoverato da una ventina di giorni. Un dolore immenso per la città termale dove Raffaele Romano era molto conosciuto ed apprezzato non solo per il suo passato di ex giocatore ma soprattutto come allenatore di basket per le giovani generazioni.

Raffaele Romano, 61 anni è stato un grande protagonista del basket rossoblù. Per oltre 40 anni ha calcato da protagonista i campi di basket dove ha occupato tutti i ruoli: da giocatore fino alla serie B nel Montecatini Sporting Club, a dirigente da allenatore, a istruttore.

Lascia la moglie Simonetta e due figli, Riccardo e Roberto, anche essi giocatori e il nipotino Rodolfo.

Andrea Balli

[andreaballi@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email