coronavirus. “RENDERE PIENAMENTE OPERATIVO L’OSPEDALE DI SAN MARCELLO”

Ospedale Pacini San Marcello

SAN MARCELLO – PITEGLIO. Il Consigliere comunale Vivarelli ha presentato una mozione al Consiglio Comunale del Comune di San Marcello Piteglio per chiedere che l’Amministrazione Comunale avanzi la richiesta alla Protezione Civile nazionale di rendere di nuovo pienamente operativo come vero e proprio Ospedale il Pacini di San Marcello P.se, nel quadro dell’iniziativa presa dalla stessa protezione civile di riapertura di ospedali e di ampliamento di quelli esistenti.

Gli ospedali del nord Italia sono quasi al collasso, e se la situazione legata al Corona virus si complicherà, anche gli ospedali toscani avranno necessità di aiuto logistico.

Ci risulta ovvio che il Pacini di San Marcello P.se, oltretutto vicino alla zona rossa della Provincia di Modena, debba rientrare in questa operazione volta a consentire agli ospedali principali di funzionare correttamente.

Carlo Vivarelli
consigliere comunale
del Partito Indipendentista Toscano

Carlo Vivarelli, Partito Indipendentista Toscano

MOZIONE

San Marcello Piteglio, 8 Marzo 2020.

Da Carlo Vivarelli, consigliere del Partito indipendentista Toscano

Al Sindaco, al Vicesindaco, al Presidente del Consiglio comunale, ai consiglieri comunali

Per conoscenza alla Consulta per la Salute dei Comuni di San Marcello Piteglio e Abetone Cutigliano

Oggetto. Mozione per chiedere la restaurazione dell’Ospedale Pacini di san Marcello P.se.

Premessa. Purtroppo l’allargamento delle zone rosse a causa dell’epidemia di Corona virus, e le dichiarazioni del capo della Protezione Civile Borrelli riguardo alla riapertura o all’ampliamento degli ospedali esistenti, come quelli militari, prospettano che gli ex Ospedali come il Pacini di San Marcello P.se, possano essere utili a supportare il funzionamento degli ospedali principali.

Ad esempio, riguardo la Lombardia le autorità sanitarie hanno prospettato un collasso del sistema, e anche il Governo ha stabilito, ovviamente, il trasferimento di malati anche da rianimazione dagli ospedali lombardi ad ospedali di altre regioni.

Piot Pacini di San Marcello P.se
Piot Pacini di San Marcello

In questo quadro, vista anche la presenza di moltissime persone anziane nel nostro territorio comunale, ci risulta del tutto probabile il riutilizzo del Pacini come vero e proprio Ospedale, seppur dedicato come probabile, ad ospitare patologie e reparti non da infettivologia e con caratteristiche di rianimazione, come medicina, già esistente, Ortopedia, e ricordiamo che al Pacini esistono già al terzo delle strutture dedicate alla riabilitazione, Geriatria ecc. Crediamo che l’amministrazione comunale debba prendere l’iniziativa e richiedere urgentemente alla Protezione Civile nazionale e di Pistoia una riunione affinché si possa proporre la questione e la restaurazione dell’Ospedale Pacini, affinché il territorio pistoiese e la Toscana possano avere un’altra struttura sulla quale appoggiarsi per la logistica sanitaria, non dimenticando che il Pacini si trova a pochi chilometri dalla zona rossa della Provincia di Modena.

Testo. Chiediamo al Consiglio Comunale voto favorevole affinché l’Amministrazione Comunale promuova un incontro urgente con la Protezione Civile nazionale con la proposta della restaurazione dell’Ospedale Pacini di San Marcello P.se, Pronto Soccorso accreditato compreso, a seguito dei proposti dichiarati dal capo della Protezione civile Borrelli, riguardo la restaurazione e l’ampliamento degli ospedali già esistenti, compresi quelli militari, per far fronte alla evidenti esigenze logistiche sanitarie legate alla epidemia del virus Covid 19.

Carlo Vivarelli, consigliere

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email