coronavirus. VIVARELLI: “IL COMUNE NON È UNA COLONIA CINESE”

Comunicato stampa e mozione del consigliere di minoranza del Comune di San Marcello Piteglio riguardo la presenza di cinesi nel territorio
Carlo Vivarelli, Partito Indipendentista Toscano

SAN MARCELLO – PITEGLIO. Ritengo che la Regione Toscana non abbia preso nessuna misura per prevenire la diffusione del contagio del Corona virus, questo per continuare a favorire le attività, quasi sempre illegali, soprattutto degli invasori cinesi.

Nonostante la conclamata presenza in Toscana di due casi di Corona virus, la popolazione è in balia della follia immigrazionista del “governatore” Rossi e della Saccardi, quella che, ricordiamo con disgusto, ancora deve venire in Montagna Pistoiese a confrontarsi con la popolazione circa le disastrose condizioni dell’ex Ospedale Pacini di San Marcello P.se, ridotto in macerie.

Nella mozione da me presentata si chiede al consiglio comunale, compattamente schierato, a parte me, a favore dell’invasione cinese, di appoggiare il Sindaco affinché espella questi signori che evidentemente pensano di fare nel nostro territorio quello che diavolo gli pare, di accertare sia le vere identità di costoro, di informare la popolazione su dove essi siano ubicati, visti che mi si segnala che vanno liberamente in giro per negozi ecc. alla faccia della buffonesca quarantena.

Chiedo nei punti della mozione anche al consiglio di appoggiare la Giunta nel prendere reali provvedimenti riguardo la folle situazione della prevenzione, a mio avviso inesistente, nel Pacini di San Marcello P.se, intervenendo anche con screening di tampone anti corona virus riguardo ospiti e operatori di qualsiasi tipo delle case di riposo.

Annuncio varie iniziative legali e di segnalazione preso le forze dell’ordine di tutto ciò che a mio avviso è un atto criminale nella gestione di tutti gli aspetti citati.

Carlo Vivarelli, consigliere comunale

San Marcello Pistoiese

San Marcello Piteglio, 25 Febbraio 2020

Da Carlo Vivarelli, consigliere comunale

Al Presidente del Consiglio comunale, al Vicepresidente del Consiglio comunale e a tutti i consiglieri comunali

Mozione riguardo:

  1. la presenza di cinesi in presunta auto-quarantena da Corona virus nel territorio del Comune di San Marcello Piteglio
  2. riguardo le misure da prendere per prevenire o intercettare l’infezione da Corona virus nel territorio del Comune di San Marcello Piteglio

Premessa.

Innanzi tutto considero la presenza di persone cinesi senza che queste abbiano denunciato volontariamente la loro presenza nel nostro territorio un’aggressione alla salute pubblica del nostro territorio.

Il Comune di San Marcello Piteglio non è una colonia cinese e chiedo al Sindaco di allontanare queste persone immediatamente dal territorio del nostro Comune.

Mozione suddivisa in più punti.

  1. Chiedo voto favorevole al consiglio comunale affinché il Sindaco relazioni il consiglio comunale e la popolazione del nostro comune tramite gli organi di stampa circa l’effettiva identità del cittadino cinese che, leggo con disgusto nell’articolo apparso sulla stampa, “fa da tramite con le istituzioni e che ha fatto da gancio per l’affitto degli appartamenti per i connazionali”. I documenti di identità di questi signori non hanno a mio avviso alcuna importanza, ed è una follia che ci sia una sorta di caporale che fa da tramite con le autorità
  2. Chiedo voto favorevole al Consiglio comunale affinché venga dato mandato al sindaco affinché la persona che ha portato i cinesi citati nel nostro territorio sia immediatamente denunciata per attentato alla salute pubblica
  3. Chiedo voto favorevole al Consiglio comunale affinché dia mandato al Sindaco affinché queste persone di nazionalità cinese, la cui reale identità, provenendo da una dittatura, ci è perfettamente sconosciuta, vengano immediatamente sottoposte a tampone concernente il Corona virus e poi espulse immediatamente dal nostro territorio
  4. Chiedo voto favorevole che al consiglio comunale affinché si dia mandato al Sindaco di informare la popolazione tramite gli organi di stampa riguardo la effettiva identità della persona in questione, con foto, nome e cognome, residenza e domicilio
  5. Chiedo al Consiglio comunale mandato favorevole affinché il sindaco relazioni il consiglio circa la, sempre presunta provenienza delle persone di cittadinanza cinese in oggetto
  6. Premesso che la Cina è una dittatura comunista e che quindi le notizie che arrivano dalle autorità di quel paese non hanno nessun valore e che ci chiediamo come il Sindaco possa affermare che esse persone abbiano fatto una quarantena in Cina, chiedo al Consiglio comunale voto favorevole affinché il Sindaco relazioni il consiglio e la popolazione tramite gli organi di stampa circa il fatto, come lui stesso ha dichiarato alla stampa, e del tutto indimostrabile, che queste persone abbiano già fatto la quarantena in Cina
  7. Chiedo al consiglio comunale voto favorevole affinché il sindaco relazioni il consiglio comunale e la popolazione del nostro Comune tramite gli organi di stampa riguardo al fatto se queste persone siano clandestine o meno, quale è la loro attività svolta in Italia, tutte le imprese nelle quali hanno lavorato, se lo hanno fatto o lo possano provare, quali sono i loro redditi, se hanno mai pagato tasse in Italia, se le eventuali imprese per cui dichiarano di aver lavorato o di lavorare sono regolarmente iscritte alla camera di commercio, se esse pagano tasse, se i loro titolari hanno delle pendenze legali di qualsiasi tipo con lo Stato italiano
  8. Tenendo conto della ridicola, conclamata inefficacia dei documenti di identità che possano appartenere a questi cinesi presenti nel nostro comune, chiedo al consiglio comunale voto favorevole per dare mandato a Sindaco e giunta di relazionare il consiglio comunale e la popolazione tramite gli organi di stampa circa la fedina penale di queste persone di nazionalità cinese
  9. Chiedo al consiglio comunale voto favorevole affinché il Sindaco comunichi immediatamente al consiglio comunale e alla popolazione del nostro comune tramite i mezzi di stampa dove si trovano detti cinesi, le località e gli indirizzi, tenendo conto che il Comune di San Marcello Piteglio non è il lazzeretto o luogo di villeggiatura segreto della comunità cinese e che la nostra popolazione ha il pieno e totale diritto di sapere chi vive nel suo territorio
  1. Chiedo al consiglio voto favorevole affinché Sindaco e Giunta accertino tramite le autorità preposte con quali fondi vivano nel nostro territorio i cinesi in quarantena autoimposta, se sono propri o forniti da privati e/o organizzazioni o ditte, e in questo caso, chi sono questi privati, quale la loro fedina penale, e se sono aziende, i nomi di queste e i loro titolari, la loro ubicazione e se hanno pendenze di qualsiasi tipo con lo stato italiano
  2. Tenendo conto che la pandemia di Corona virus proviene dalla Cina, anche se ormai i focolai sono presenti in molti territori esteri e che la misura che vado a richiedere è a favore della salute pubblica e niente ha a che fare con un presunto atteggiamento discriminatorio contro alcuno, chiedo al consiglio comunale voto favorevole per dare mandato al Sindaco e alla Giunta di far sottoporre, tramite le autorità competenti, alle procedure di prevenzione contro il Corona virus tutti i cittadini cinesi residenti nel territorio del nostro Comune
  3. Tenendo conto che nel Continente africano ed asiatico esistono enormi difficoltà strutturali per intercettare e prevenire l’infezione da Corona Virus, chiedo voto favorevole al consiglio comunale affinché il Sindaco e la Giunta, tramite le autorità preposte, mettano in essere le procedure di prevenzione riguardo tutte le persone di origine africana ed asiatica presenti nel territorio del Comune di San Marcello Piteglio
  4. Tenendo conto che l’infezione da Corona virus colpisce soprattutto soggetti anziani e operatori sanitari, chiedo al consiglio comunale voto favorevole affinché il Sindaco e la Giunta facciano una forte pressione presso la Usl Toscana Centro, fino eventualmente arrivare ad adire alle vie legali, affinché vengano sottoposte alle misure preventive in uso tutti gli operatori sanitari del Piot di San Marcello Piteglio, i componenti del Cup, gli addetti alle pulizie, i medici di famiglia, i pazienti del Piot, e gli operatori anche amministrativi e gli ospiti di tutte le case di riposo presenti nel territorio di San Marcello Piteglio
  5. Tenendo conto che anche molti privati vogliano sottoporsi alle misure di prevenzione (tampone e analisi) messe in opera dalle autorità sanitarie per intercettare il Corona virus, chiedo voto favorevole al Consiglio comunale affinché venga dato mandato al Sindaco e alla Giunta affinché si faccia pressione presso la Usl Toscana Centro affinché le misure di prevenzione citate vengano messe a disposizione anche dei privati cittadini che vogliano farne richiesta
  6. Tenendo conto che gli anziani sono la parte più esposta alla mortalità all’infezione di Corona virus, tenendo conto che il punto a seguire che chiedo venga approvato dal consiglio necessita della collaborazione delle associazioni presenti nel nostro comune, sia di natura sociosanitaria che culturale, che sportiva, tenendo conto che contestualmente chiedo al Sindaco di convocare le dette associazioni affinché possano fare la spesa, portare le ricette, recarsi eventualmente dai medici di famiglia per il disbrigo di pratiche fattibili o al Cup se necessario, chiedo al consiglio comunale voto favorevole affinché il Sindaco emetta una ordinanza per consigliare i soggetti sopra i 70 anni di età a rimanere in casa per almeno due settimane
  7. Tenendo conto che gli eventi sportivi, culturali, gli assembramenti di qualsiasi tipo sono chiaramente pericolosi, in linea con quelle che sono le linee guide del ministero, chiedo al consiglio comunale voto favorevole affinché il Sindaco emani una ordinanza affinché qualsiasi assembramento, riunione pubblica o privata, ecc. vengano vietate nel territorio comunale per almeno due settimane

Carlo Vivarelli, consigliere

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email