coronoavirus. CAMBIAMO CON TOTI MONTAGNA P.SE: “CALMA E BUON SENSO”

“L’emergenza ha generato psicosi, soprattutto alla notizia delle 15 persone di origine cinesi in auto quarantena, che hanno affittato appartamenti nei comuni di Abetone Cutigliano e San Marcello Piteglio”
Cambaimo con Toti Marco Poli Gambetta Vianna Giorgio Silli

SAN MARCELLO – PITEGLIO. L’emergenza corona virus ha generato psicosi anche in montagna pistoiese, soprattutto alla notizia delle 15 persone di origine cinesi in auto quarantena, che hanno affittato appartamenti nei comuni di Abetone Cutigliano e San Marcello Piteglio.

Le persone sono tutte sotto controllo e monitorate dall’Asl a seguito dell’ordinanza dei sindaci Diego Petrucci (Abetone Cutigliano) e Luca Marmo (San Marcello Piteglio). Come Cambiamo ci siamo attivati per verificare la situazione e dobbiamo dire che è gestita al meglio e che non ci sono casi di infetti.

La situazione è degenerata ulteriormente per via del caso della persona positiva a Pistoia (situazione sotto controllo) e dalle innumerevoli fake news, alimentate dai social, anche da chi le istituzioni dovrebbe rappresentarle.

Come Cambiamo con Toti – Montagna p.se invitiamo alla calma e al buon senso e a seguire precauzioni indicate dal Ministero della Salute. Soprattutto a non dare addosso ai sindaci della montagna,che stanno cercando di contenere una situazione non creata da loro.

Siamo altresì preoccupati che se questa situazione perdurerà, il turismo e le imprese della montagna pistoiese, già in affanno, ne soffriranno ulteriormente. Per questo auspichiamo che una volta contenuta l’emergenza, si appronti un piano di aiuti per la montagna.

Antonio Gambetta Vianna
Marco Poli
Cambiamo con Toti Montagna p.se

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email