covid-19 & dirottati. MA L’INGEGNER SELMI CHE COSA CI AVREBBE FATTO A VICOFARO?

Renzo Berti è informato della necessità di mandare lo Spill negli Ospedali?

 

PISTOIA. Noi non potremmo che essere contenti della procedura avviata presso l’albergo-Chiesa di Vicofaro, dove stamani mattina, l’Asl ha avviato la raccolta dei tamponi per oltre cento ospiti.

È cosa buona e giusta che sia fatto uno screening della popolazione migrante e magari, era cosa “più buona e più giusta” se veniva fatta tra la popolazione residente dei pistoiesi o ai sanitari degli ospedali della Toscana.

Ma la vera notizia è, questa: un volontario impegnato nella procedura di raccolta dei tamponi – con grande dispiego di risorse per l’impegno di molte persone e funzionari e dunque di costi pubblici – ha riconosciuto tra i preposti alle operazioni sanitarie, un dirigente Asl che assomiglia molto al direttore dello Spill Massimo Selmi.

Ma Selmi non risulta essere un dirigente della U.O. “Igiene pubblica e nutrizione” (così scrive l’ufficio stampa dell’Asl), non è un clinico e nemmeno un sanitario – anche se, da sempre svolge còmpiti di dirigente che sarebbero affini (vedi domanda ps2), ma non correttamente previsti dall’ordinamento per un ingegnere.

Riteniamo che si tratti di un mero errore di riconoscimento di una somiglianza: l’ing. Selmi dirige lo Spill (Servizio Prevenzione Infortuni Luoghi di Lavoro) e non la Caritas; dunque che ci azzecca – direbbe Di Pietro – con la comunità dei migrati di don Massimo Biancalani?

Dovrebbe – in caso positivo – essere lì come volontario (una remota eventualità, ma noi non possiamo verificare), perché l’emergenza odierna di Asl Tc, è quella di fare le verifiche presso i plessi ospedalieri, che sono state richieste dai Cobas, proprio la scorsa settimana.

Non ce lo siamo mica dimenticati. Ora, in questo frangente, noi dobbiamo essere insistenti perché purtroppo non sarebbe la prima volta che il mondo ci appare alla rovescia rispetto a come dovrebbe andare. Perciò chiediamo: è vero o non è vero che l’ingegner Selmi è andato a “tamponare” i ragazzi di don Biancalani?

L’ing. Selmi è andato a tamponare gli ospiti di Vicofaro?

E se è vero, chi l’ha autorizzato? Non dovevano andare – lo Spill e il Selmi – a fare ispezioni presso gli ospedali dell’Asl Toscana Centro? Il Berti lo sa di questo evento così incomprensibile?

Qualcuno può risponderci direttamente con una semplice mail (l’indirizzo di redazione è in chiaro nel margine inferiore) o dobbiamo chiedere alla collega Daniela Ponticelli, che, come al solito, non risponderà mai?

[redazione@linealibera.info]


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email