covid-19. «INFERMIERE, TI SEI INFETTATO SUL LAVORO? FATTI TUOI, IL PD SE NE FREGA!»

Il Nursind è indignato per il colpevole comportamento del Pd e dei sindacati confederali: negata qualsiasi forma di indennizzo a chi è rimasto vittima del contagio durante lo svolgimento del proprio dovere

«SE SIAM SANTI E SIAMO EROI,

COSA SIETE, ALLORA, VOI?»


Daniele Carbocci, Nursind infermieri

 

di DANIELE CARBOCCI
__________________________________________

 

VERGOGNA. Di solito non esprimo posizioni politiche, ma in questo caso devo necessariamente fare un’eccezione. Ritengo sia giusto dire di chi sono certe responsabilità politiche.

Il Pd, partito di maggioranza a sostegno del presidente Rossi, ha votato contro l’emendamento alla legge regionale per riconoscere il contributo per gli infermieri che hanno contratto il virus in servizio e che essendo in malattia non percepiranno un euro.

Complici Cgil, Cisl e Uil che firmano un accordo prima che venga approvata la legge sull’emergenza Covid.

Cari colleghi che state facendo i conti di quanto avrete da questa scellerata legge e conseguente accordo sindacale, ricordatevi che ognuno di noi potrebbe trovarsi domani ad essere fra quei colleghi malati e ignorati.

La dignità non può essere barattata per pochi euro.

Certe scelte politiche, un partito che dice di essere democratico e popolare non dovrebbe farle.

Daniele Carbocci

Vedi anche: https://www.facebook.com/100000192195298/posts/3475659812450391/

[redazione@linealibera.info]



Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email