covid-19. ITALIA, PIÙ RESISTENTE DEL VIRUS C’È SOLO LA BUROCRAZIA

Si morirà come mosche ma non prima di aver compilato l’apposita autocertificazione
Per questa gente basta compilare il modello. Se la forma è a posto, anche la sostanza lo è: sono vivi pure i morti, se firmano di esserlo…

VOI FIRMATE E POI SI VEDE
COL PIDDÌ CI VUOLE FEDE


Chiarissimo esempio di norma varata da Conte sulle chiusure

 

SISTEMA ITALIA. Tutto potrà essere sconfitto, anche il virus, ma non la burocrazia, corollario del meme piddino “Si chiude tutto, tranne tutto. Per ora è tutto” di Giuseppi Conte.

In un momento in cui l’Italia sta attraversando uno dei guadi più drammatici dal dopoguerra ad oggi, in cui la fragilità del sistema sanitario si è mostrata per quello che è ed è ora sotto gli occhi di tutti, ridotto così da tagli scellerati ai posti letto, al personale, al materiale, con la mannaia abbattutasi soprattutto nei territori più fragili, con chiusure o finti mantenimenti di ospedali interi, – rivolgersi a Zingaretti e alla sua cricca o qui, nella Toscana felice dei piddini, a Rossi-Marroni-Abati stessa cricca –, e tutto nell’ottica del risparmio perché ce lo chiede l’Europa, a cosa si pensa?

Le regole del governo che non sa togliersi il classico dito….

Si pensa ad aggiornare i moduli. Questi devo essere in perfetto ordine recanti le ultime disposizioni emanate dai capoccioni, come si confà in un paese dove tutto funziona alla perfezione come un orologio svizzero anche senza essere in Svizzera.

Nell’ora più propizia della sera, è arrivata, attesa da tutti, la terza versione dell’autocertificazione che i cittadini devono portarsi dietro per fare spostamenti, anche minimi, da esibire in caso di controllo.

Lo prevede una circolare inviata ai prefetti (magari in ciabatte come la Zarrilli) dal capo della polizia, Franco Gabrielli, dopo il nuovo decreto del presidente del con[s]iglio, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, contenente ulteriori misure contro la diffusione del coronavirus.

A ROMA QUALCUNO CI AMA

Questi scemi sapevano tutto fino dalla fine di gennaio scorso, e Conte aveva decretato l’emergenza nazionale fino a luglio, ma si sono limitati a “masturbarsi” sui social: magari a depilarsi con le cerette e a bere gli aperitivi sui navigli come Zingaretti, dicendo che il covid-19 era solo una cazzatella d’influenza.

Il modulo dei PiDioti può essere stampato o anche copiato, ma si raccomanda la bella calligrafia, a mano.

Non si sta morendo di virus, ma di burocrazia da mente comunista che strangola imprese e rende la vita dei cittadini un inferno.

Si morirà come mosche, ma non prima di aver compilato l’apposita autocertificazione.

Scarica (meglio se direttamente nel cesso) il modulo e vai in pace

Marco Ferrari
[marcoferrari@linealibera.info]
Delitto di cronaca, critica, satira, marmorizzazione e autocertificazioni del Menga


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email