covid-19. VIVARELLI: “REQUISITE IL CENTRO VESCOVILE DI LIZZANO”

A chiederlo con una mozione il consigliere DEL Partito Indipendentista Toscano del Comune di San Marcello Piteglio
Lizzano. Centro profughi

SAN MARCELLO – PITEGLIO. Il Partito Indipendentista Toscano ritiene una follia assoluta che vengano destinati fondi per consentire la villeggiatura dei presunti profughi.

Quei fondi devono essere destinati immediatamente per pagare i test di massa della popolazione della Montagna Pistoiese e per acquistare mascherine, guanti, camici e visiere per gli operatori sanitari e per la nostra popolazione.

I villeggianti se ne tornino nei loro paesi.

Il Partito Indipendentista Toscano chiede con una mozione al Consiglio Comunale di San Marcello Piteglio l’immediata requisizione del centro vescovile di Lizzano e la sua consegna immediata alla Protezione Civile affinché sia trasformato in un centro di quarantena per persone asintomatiche o in necessità di quarantena da Corona virus.

Carlo Vivarelli
consigliere comunale del Comune di San Marcello Piteglio
segretario nazionale del Partito Indipendentista Toscano

Carlo Vivarelli, Partito Indipendentista Toscano

San Marcello Piteglio, (Pt), 20 Marzo 2020.

Da Carlo Vivarelli, consigliere

Al Sindaco di San Marcello Piteglio (Pt), al Presidente del Consiglio Comunale e a tutti i consiglieri.

Oggetto: mozione per chiedere la requisizione del centro vescovile di Lizzano (Pt) attualmente destinato a presunti profughi, per destinarlo alla Protezione Civile per la creazione di un centro destinato a coloro che dovranno trascorrere un periodo di convalescenza o di isolamento a causa del contagio da Corona virus.

Premessa. In questo momento di estrema emergenza a causa del corona virus, ci appare del tutto inaccettabile che vengano sprecati una massa enorme di fondi a favore di presunti profughi, che vengono mantenuto praticamente in vacanza, mentre nel Comune di San Marcello Piteglio mancano mascherine, guanti, occhiali a favore della popolazione. Tutto questo è inaccettabile, se non un’azione delinquenziale. Il mantenimento di detti presunti profughi è inaccettabile. Parimenti tenere occupato il centro di Lizzano per detti presunti profughi, è davvero incredibile. Il centro vescovile di Lizzano deve essere sequestrato, come è logico, e consegnato alla protezione civile affinché venga destinato ad essere attrezzato come un centro di ricovero di persone in quarantena, anche asintomatiche da corona virus.

Testo: chiedo con questa mozione voto favorevole affinché la Giunta comunale chieda alle autorità competenti il sequestro del centro vescovile di Lizzano, affinché detto centro venga immediatamente destinato alla Protezione Civile affinché esso sia destinato ad essere trasformato in un centro che possa ospitare persone in quarantena a causa del Corona virus.

Carlo Vivarelli, consigliere

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email