covid. PER PASQUA ISTITUIRE POSTI DI BLOCCO

Lo chiede al Prefetto il consigliere comunale di San Marcello Piteglio Carlo Vivarelli, reiterando anche la richiesta di effettuare tamponi al personale sanitario e non della Montagna Pistoiese
San Marcello Pistoiese

SAN MARCELLO – PITEGLIO. Il Partito Indipendentista Toscano chiede per l’ennesima volta al Prefetto di intervenire riguardo l’immediata estensione dei test per rilevare il Corona Virus a tutti gli operatori sanitari e non sanitari del Pacini di San Marcello P.se e agli operatori sanitari e non sanitari e agli ospiti delle case di riposo della Montagna Pistoiese.

Il Partito Indipendentista Toscano chiede inoltre l’effettuazione di posti di blocco permanenti nei quattro giorni riguardanti le festività di Pasqua contro l’invasione di gitanti mascherati da imbecilli che sicuramente, complici la produzione di fantasiose scuse, metteranno a rischio la salute pubblica della popolazione della Montagna Pistoiese.

Carlo Vivarelli

Carlo Vivarelli, Partito Indipendentista Toscano

San Marcello Piteglio(Pt), 7 Aprile 2020

Da Carlo Vivarelli, consigliere comunale del Comune di San Marcello Piteglio (Pt)

Al Prefetto di Pistoia. Per conoscenza al Sindaco di San Marcello Piteglio e al Sindaco di Abetone Cutigliano

Oggetto: richiesta posti di blocco permanenti per spostamenti verso la Montagna per le festività pasquali e mancanza di effettuazione test contro Covid 19 all’ex Ospedale Pacini e nelle case di riposo della Montagna Pistoiese.

Gent.ssimo Sig. Prefetto,

per prima cosa Le scrivo questa mia per richiederLe di intervenire affinché vengano istituiti dei posti di blocco permanenti dalle forze dell’ordine nelle giornate dalla mattina di venerdì 10 aprile alla sera di lunedì 13 aprile prossimi, in concomitanza delle festività, visto che sarà sicura la massiccia affluenza di persone che con la scusa dei parenti, delle seconde case e quant’altro, si sposteranno, complice le ottime condizioni atmosferiche, verso il territorio della Montagna Pistoiese, con il conclamato rischio di esporre al contagio la popolazione dei nostri territori, per grande fortuna per adesso scampata alle più alte percentuali della pandemia in atto.

Le chiedo di predisporre dei posti di blocco permanenti con controlli a tappeto sia all’entrata della Ss 66 a Pistoia, sia in tutte le strade di accesso ai de comuni della Montagna Pistoiese: Pontepetri, Pracchia, Abetone, Popiglio, Val di Forfora ecc.

Per seconda cosa Le scrivo affinché Lei possa intervenire affinché i test per rilevare il Corona Virus, e sembra ci siano dei positivi anche tra i medici, vengano estesi a tutti gli operatori sanitari e non sanitari del Pacini di San Marcello P.se, e a tutti gli operatori sanitari e non e agli ospiti di tutte le case di riposo dei due Comuni di Abetone Cutigliano e di San Marcello Piteglio.

Essendo ormai plateale che le case di riposo sono tra i più probabili focolai di infezione, nonché luoghi dove anche in Toscana si registrano altissimi tassi di positività e anche diversi casi di mortalità.

Le porgo i mie più Distinti Saluti.

Carlo Vivarelli
consigliere comunale
del Comune di San Marcello Piteglio (Pt)

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email