crisi defi-pratesi. “CHIEDIAMO UNO SFORZO ALLA PROPRIETÀ PER EVITARE I LICENZIAMENTI”

Il vescovo all’esterno della Defi-Pratesi

SERRAVALLE. Appresa la notizia dell’avvio della procedura che prevede il licenziamento delle dipendenti della Defi – Pratesi, interviene l’assessore alle attività produttive Roberto Bardelli: “Chiediamo uno sforzo alla proprietà, un atto di buon senso che vada nella direzione che tutti auspichiamo e che era anche nella volontà dei titolari dell’azienda ovvero evitare il licenziamento di tutte le dipendenti”.

“In Regione — prosegue Bardelli — durante la consultazione dove noi eravamo presenti, era sembrato evidente che la nuova proprietà desiderasse mantenere la produzione in Toscana avanzando anche una proposta affinché tutto ciò potesse concretizzarsi, ma evidentemente non sono stati fatti passi in avanti”.

“Considerati il prestigio del marchio e la professionalità delle lavoratrici grazie alle quali i prodotti sono conosciuti in tutto il mondo —  conclude Bardelli —  rinnoviamo l’invito ad un senso di responsabilità al fine di salvare questa qualità, questo prestigio ed i posti di lavoro”.

[fiorati — comune di serravalle]

defi-pratesi. REGIONE TOSCANA DISPONIBILE A CONVOCARE ANCORA UN TAVOLO

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento