cucina e non solo. IN MONTAGNA TRA STINCHI E CONTORNI

La copertina del libro [Feltrinelli]
La copertina del libro
PITEGLIO-MONTAGNA. Federico Pagliai e Marco Mucci hanno presentato a Piteglio, nella sala parrocchiale, la loro ultima fatica: “Storie di stinchi e… contorni”.

Gli autori hanno garbatamente e – cosa rara – semplicemente, narrato le motivazioni di questo strano connubio: “stinchi”, cioè Marco Mucci ha narrato il suo percorso gastronomico, mentre Federico Pagliai ha spiegato come si possa legare “il vissuto” quotidiano della Montagna attraverso storie reali e talvolta crude e per niente liete con l’elemento essenziale della sopravvivenza, il mangiare, appunto.

Ne è scaturito un “botta e risposta”, abilmente “provocato” e mediato dal giornalista Carlo Bardini che ha naturalmente conquistato l’attenzione degli ascoltatori.

Il mestiere di scrittore di Pagliai si è naturalmente coniugato con la semplicità espositiva di Mucci che, seppure con molto garbo, ha rilevato come la sua professione di cuoco della cucina nell’ex Ospedale di San Marcello, quello “potenziato” dal rosso-Rossi, fosse un impegno quotidiano non svilito da pasti che oggi provengono dalla cucina di Calenzano ma, al contrario, dalla sana cucina locale con prodotti freschi e fruibili dai pazienti.

Anche se, come ha detto scherzosamente il Mucci, “non ho mai compreso perché a un paziente che si era rotto un osso venisse prescritto pollo e patate lesse!”.

Il “cuore” del libro, però, è altro. Lo ha spiegato Pagliai che ha rimarcato come ogni attività o evenienza umana trovino un loro corrispettivo nella nutrizione, quella semplice ed essenziale, come è l’uomo di Montagna, sia esso inserito nel consesso cosiddetto civile, sia nella scelta di vita ritirata e solitaria come l’uomo di Butale, sopra Lizzano.

Il libro, per comprendere ciò che scriviamo, va solo letto.

Solo così si potrà comprendere il significato di questa elegante fatica che, nonostante tutto e per i più anziani, rappresenta anche un gradevole e silenzioso ritorno al passato della Montagna.

[Felice De Matteis]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento