culturidea. PREMIATE LE LEONESSE DEL SOUL FESTIVAL

I ritratti realizzati da Arianna Papi, Michele Bordon, Sofia Vermigli sono stati consegnati a Annika Chambers, LaRhonda Steele e Wendy Moten
Il bacio

PISTOIA. Nella serata finale del Porretta Soul Festival, in una edizione che ha superato in successo ogni aspettativa, non poteva mancare il tocco dell’Associazione Culturidea. Sul palco del Rufus Thomas Park, tra la folla entusiasta, con il presidente Riccardo Fagioli sono saliti i giovanissimi e talentuosi pittori Arianna Papi, Michele Bordon, Sofia Vermigli.

I tre giovani artisti hanno realizzato degli apprezzatissimi ritratti di Annika Chambers, LaRhonda Steele, Wendy Moten.

La cerimonia di consegna degli attesi riconoscimenti è stata come sempre coordinata dal funambolico Rick Hutton, storico presentatore della manifestazione, nonché dall’uomo responsabile del palco della stessa, Mauro Palmieri.

L’emozione al momento della consegna (foto Stefano Di Cecio)

La reazione delle cantanti LaRhonda Steele, Annika Chambers, Wendy Moten all’inaspettato omaggio dell’Associazione Culturidea, è stata davvero di profonda commozione e gratitudine. I ritratti realizzati ad olio da Michele Bordon, Sofia Vermigli ed Arianna Papi hanno colpito per la loro bellezza ed originalità non solo i destinatari degli stessi, ma tutto il pubblico del Rufus Thomas Park. Di corredo ai ritratti Riccardo Fagioli ha consegnato alle tre cantanti una brevissima descrizione dell’attività dell’associazione ed un curriculum vitae dei pittori, il tutto incorniciato.

Culturidea ha ormai consolidato questa prassi di donare ritratti di monumenti della musica soul realizzati da artisti pistoiesi iniziata alcuni anni or sono. L’intento è quello di dare la possibilità a talenti pistoiesi di avere il proprio spazio in una kermesse ormai universalmente famosa. In questa edizione del 2019 poi Culturidea si è fatta in quattro.

Ha organizzato due eventi con il Pistoia Gospel Singers, una mostra nelle vetrine dei più importanti negozi della città termale, due premiazioni di sul palco del Rufus Thomas Park. Il coro dei Pistoia Gospel Singers si è esibito prima sulla meravigliosa terrazza dell’Hotel Helvezia, quindi nella chiesa dei Frati Cappuccini con ospiti statunitensi. Annalisa Fussili con i propri batik è stata invece protagonista della mostra nelle vetrine cittadine e della premiazione del grande Don Bryant nella prima giornata del Festival.

Domenica invece la premiazione al femminile è stata fatta, come dicevamo, da Sofia Vermigli, Arianna Papi e Michele Bordon. Anche nel 2019 l’organizzazione di Graziano Uliani non ha fallato e la manifestazione è stata semplicemente meravigliosa.

[culturidea]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email