culturidea. UNA SERATA DI BELCANTO E LIRICA ASPETTANDO PASQUA

maria teresa guarracino

PISTOIA. Un martedì da ricordare all’aula magna del Seminario Vescovile di Pistoia (ingresso via Bindi con ampio parcheggio) martedì 27 marzo ore 21.00 con una serata dedicata a belcanto, lirica e musica classica.

Un ricco repertorio della canzone tradizionale italiana e straniera accompagnate dalle perle della lirica e condite dai duetti strumentali di clarinetto e pianoforte sono gli elementi fondamentali di questo importante evento con cui l’Associazione Culturidea conclude il XV Festival della Musica e delle Arti.

Il noto soprano Selene Fiaschi, il famoso tenore di fama internazionale Giorgio Casciarri, il dotato basso Alessandro Calamai con l’affascinante Matilde Niccolai al clarinetto e la talentuosa Maria Teresa Guarracino al pianoforte saranno i protagonisti di questo martedì 27 marzo. Culturidea, in collaborazione con la Fondazione Luigi Tronci ed il C.F.M., ha deciso di inserire nuovamente nel programma del proprio Festival della Musica e delle Arti un momento dedicato alla musica classica e al belcanto.

Matilde Niccolai

È definita belcanto, bel canto o belcantismo una tecnica di canto virtuosistico caratterizzata dal passaggio omogeneo dalle note gravi alle acute, da agilità nell’ornamentazione e nel fraseggio e dalla concezione della voce umana come strumento.

Si tratta di un termine musicale di origine italiana, riferito in modo più generale all’arte e alla scienza della tecnica vocale, affermatosi nel tardo XVI secolo. La diffusione della melodia composta per una sola voce (la monodia accompagnata del “recitar cantando”) diede la possibilità anche ai compositori, oltreché ai cantanti, di curare maggiormente la disciplina del canto, che si concretizzò con la stesura di vari esercizi, chiamati solfeggi, atti ad allenare la voce ad una migliore esecuzione delle opere.

Nel concerto di Pasqua di Culturidea si farà una rassegna delle più note e belle canzoni napoletane nonché delle più significative espressioni del belcantismo mondiale. Come accadde per il concerto di Natale, anche in questa occasione le voci ed il pianoforte duetteranno con il clarinetto virtuoso di Matilde Niccolai.

Stella della serata è il tenore Giorgio Casciarri che ha calcato e calca i più importanti palchi del mondo e tra questi La Scala di Milano, Il Comunale di Firenze, La Fenice di Venezia, L’Opera di Roma, il Carlo Felice di Genova, il Verdi di Trieste, Il Bellini di Catania, il Massimo di Palermo, Il Regio di Parma, il Donizetti di Bergamo, il Metropolitan di New York, lo Staatsoper di Vienna, la Deutsche Oper di Berlino, il Festspielhaus di Salisburgo, Nederland Opera di Amsterdam, Opera Royal di Copenaghen, il Finnish Opera di Helsinki, il Municipal di Marsiglia, il Municipal di Nizza, il Municipal di Nancy, il Municipal di Toulon, il San Carlo di Lisbona.

[culturidea]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento