DAL GOVERNO OTTOCENTOMILA EURO PER I BENI CULTURALI

Risorse per i Comuni di Buggiano, Marliana, Pescia e San Marcello-Piteglio. Bini e Fanucci (Pd): «fondamentale continuare a investire in cultura e turismo come volano di sviluppo per il territorio»
Gli onorevoli Caterina Bini e Edoardo Fanucci

ROMA. In arrivo dal Governo 838.400 euro per il recupero di luoghi culturali minori, in quattro comuni della provincia di Pistoia: Buggiano, Marliana, Pescia e San Marcello-Piteglio.

Le risorse, stanziate all’interno del progetto del Governo “Bellezza – Recuperiamo i luoghi culturali dimenticati”, sono state assegnate da un’apposita commissione istituita per valutare i progetti culturali presentati e andranno a finanziare il recupero di cinque beni. Luoghi che, seppur meno noti, rappresentano un patrimonio storico artistico di estremo interesse, in grado di esercitare un importante richiamo dal punto di vista turistico.

«Un’ottima notizia per il nostro territorio, così ricco di luoghi di cultura da valorizzare – commentano Caterina Bini ed Edoardo Fanucci – Questa iniziativa del Governo, fortemente sostenuta dall’allora premier Matteo Renzi, incentrata sulle bellezze del paese, permetterà il recupero di alcuni siti storici, dall’importante contenuto culturale, che verranno promossi come luoghi di cultura e attrazione turistica».

Le risorse andranno finanziare gli interventi di recupero di due siti culturali nel comune di Buggiano, la Scalea medievale (45.000 euro) che conduce alla frazione di Colle di Buggiano e la Porta San Martino (63.400) per l’accesso a Buggiano Castello. A Pescia l’intervento di valorizzazione vedrà protagonista la seicentesca chiesa di San Domenico (84.000 euro). A Marliana sono destinati, invece, 500.000 euro per il borgo medievale di Serra Pistoiese, arroccato sulle colline dell’Appennino, mentre il recupero e la valorizzazione della tenuta naturale della Macchia Antonini vedranno uno stanziamento di 646.000 euro per il Comune di San Marcello-Piteglio.

«Ancora una volta – proseguono i parlamentari Pd – dopo una misura come l’Art Bonus e l’istituzione del titolo di Capitale italiana della Cultura, che per il 2017 ha visto come protagonista Pistoia, il Governo e il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo si sono dimostrati estremamente attenti all’inestimabile patrimonio culturale del paese. Con nuove risorse a sostegno della cultura, la nostra provincia potrà continuare a investire nel turismo, come volano di sviluppo per tutto il territorio. L’anno di Pistoia Capitale ne è la dimostrazione con le presenze turistiche che hanno registrato un più 18% nei primi nove mesi del 2017».

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento