DDL MONTAGNA, ANCI TOSCANA A CAPO DEL GRUPPO DI LAVORO NAZIONALE

In vista dell’approvazione in Parlamento. Gheri: “Importante riconoscimento”

anci toscana montagna

FIRENZE. Anci Toscana sarà la coordinatrice del gruppo di lavoro delle Anci regionali sul Ddl Montagna, l’atteso provvedimento per lo sviluppo e la valorizzazione delle aree montane. Lo ha deciso nei giorni scorsi la riunione straordinaria dei direttori delle Anci regionali, convocata appositamente per discutere gli emendamenti al decreto.
“Un riconoscimento importante al grande lavoro di Anci Toscana Montagna — commenta di direttore dell’Associazione Simone Gheri — che attraverso il coinvolgimento della Consulta per la Montagna e la collaborazione della vicepresidenza regionale, si è fortemente adoperata per sviluppare proposte ed emendamenti al Ddl.

Ora avremo l’importante e impegnativo ruolo di capofila a livello nazionale nella definizione, condivisione e raccolta di modifiche ed integrazioni provenienti dal territorio, anche in vista degli incontri tra le Regioni e il Dipartimento Affari regionali e autonomie”.
Il Ddl, approvato dal governo in marzo, sta iniziando ora il percorso parlamentare ed è stato assegnato in prima lettura alla Camera. L’auspicio è che possa essere esaminato, emendato ed approvato quanto prima; anche perchè, come ha spiegato nei giorni scorsi la ministra Gelmini, la legge di Bilancio di quest’anno aveva già stanziato le risorse necessarie.

[anci toscana]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email