dimissioni. E ORA SALTA ANCHE LA VALENTINA?

Dopo l’espulsione di Rynocommissario, la prossima testa sarà quella della Valentina Noligni?
L’assessore Noligni, manifesta ma non controlla il bilancio

AGLIANA. L’Assessore Noligni è certamente in “squadra” con il Vannuccini e, tra i membri della Giunta mangoniana, è quella che detiene il più alto tasso di assenza dai lavori di giunta con un 70% (lo disse Mangoni all’assemblea del Pd, quando replicò alla sua assenza per malattia).

La Valentina è un personaggio molto up in queste ore e – sapendolo – non risponde nemmeno alle telefonate dei giornalisti trovandosi in comprensibili difficoltà per la vicenda del “fuori bilancio” legato al caso delle ultime follie di Ryno – spesi senza passare dalla giunta – ma da un funzionario (Elena Santoro) che avrebbe eseguito l’ordine del Rynocommissario, oramai alle corde.

Un’incredibile dazione di quasi 27.000 euro verso una società privata, appena messa in “liquidazione volontaria”.

Una storia tutta da chiarire e sulla quale l’infaticabile opposizione dei consiglieri Baroncelli e Benesperi ha già presentato una interrogazione.

L’assessore partecipa fattivamente alla rarefatta manifestazione l’Italia che resiste e dunque viene da chiederci se non farebbe meglio a tutelare i cittadini di Agliana, invece che pensare alla “macro questione” della comunità dei migranti che, in Europa, ignorano.

I cittadini, fino ad oggi hanno resistito a lei, ma adesso il gioco si rovescia: sarà lei a dover resistere alla sua imminente capitolazione politica.

L’Assessore Noligni, si nega al telefono (a diversi telefoni) e non risponde alle domande: il capogruppo Manetti la protegge, chiedendo di non disturbarla, spiegando che la Vale, non potrà rilasciare interviste – tanto impicciate – nell’intensa ma seppur rarefatta, manifestazione.

Ci riproveremo presto, magari chiedendo un appuntamento in orario di ricevimento.

La dirigente della ragioneria del Comune di Agliana, Tiziana Bellini

Ma questi amministratori, se lo chiedono se i cittadini aglianesi meritano di essere ascoltati e trattati, in modo adeguato, cioè riservando loro le necessarie energie che vengono disperse in manifestazioni ideologizzate e risolte nella sciagurata concertazione europea?

Tutta fuffa e niente sostanza: gli aglianesi vogliono sapere che ne è stato dei soldi maldestramente fatti spendere al Fragai.

Mica saranno le tue assenze che ti hanno impedito di tenere il bilancio sottomano?

E la Tizzy (la Tiziana Bellini dirigente dell’Uo ragioneria) che fa sempre le “pulci a tutti”, questa volta paga e zitta?

[Alessandro Romiti]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email