diritto di informazione. I CENSURATI IN LINEA

 

Betti e Mangoni firmano il protocollo Agliana-Montale

MONTALE — AGLIANA. I Comuni di Montale e Agliana dispongono di una rassegna stampa dei quotidiani che riporta solo i giornali cartacei e mai le notizie riportate dei quotidiani on line, qual è il nostro.

Un chiaro esempio di discriminazione, fatto che anche noi siamo registrati tra i quotidiani della Provincia presso l’apposito registro presso il Tribunale di Pistoia.

Il Difensore civico regionale, a seguito di una nostra richiesta, interviene per chiedere loro qual è la causa di tale incresciosa mancanza che non dipende certamente dagli incaricati della raccolta delle notizie relative ai due Comuni.

Ben altro direbbe Veltroni.

Di lato pubblichiamo la lettera inviata il 23 gennaio scorso dal difensore civico regionale ai sindaci Giacomo Mangoni e Ferdinando Betti.

La richiesta di chiarimenti inoltrata ai Sindaci

A fronte della imbarazzante richiesta, cosa faranno i due Sindaci ?

  • Daranno disposizione di integrare da subito la rassegna stampa dei Comune, anche dei link o dei Pdf utili alla consultazione completa della serie delle notizie che riguardano i due Enti associandi?
  • Risponderanno che non hanno tempo per consultare il web e che dunque, la stampa on line è “inesistente” per i loro lettori di riferimento istituzionale (ancorché sia perfettamente parificata ai quotidiani strutturati)?
  • Risponderanno che a loro non interessano le notizie dei giornalisti non “attovagliati” e che il diritto all’informazione è cosa che “decidono loro”?
Anche la Segretaria generale è stata infomata della censura riservataci

Spiace dover constatare che le due realtà tanto democratiche, legalitarie e progressiste dei due Comuni fratelli (uno dem, uno “non più”) debbano farsi sollecitare dal Difensore regionale su una cosa tanto ovvia e pacifica.

E sorprende scoprire che anche la Segretaria Generale D’Amico ha ignorato la richiesta inoltrata – per conoscenza – anche a lei il 3 Gennaio, e a entrambi i suoi uffici di Montale e Agliana.

Possiamo immaginare che i lettori avranno a disposizione una decina di giorni utili per cercare di individuare la risposta corretta.

Qualcuno vuole tentare di scegliere quella giusta?

[Alessandro Romiti]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “diritto di informazione. I CENSURATI IN LINEA

Lascia un commento