disabili. ANCORA MALTRATTAMENTI ALLA MAIC?

La sede Apr-Maic
Pistoia. La sede Apr-Maic

PISTOIA. Ci informano che stamattina i genitori di un adolescente disabile dovrebbero essere ascoltati presso la Procura della Repubblica di Pistoia dal pm Claudio Curreli per indagini aperte nei confronti di un’educatrice della fondazione Maic, segnalata per maltrattamenti posti in essere nel periodo marzo-settembre 2015.

La segnalazione sarebbe stata fatta dalle collaboratrici in servizio e assistenza alla casa di accoglienza Maic (già Apr e prima ancora Aias), guidata da Luigi Egidio Bardelli, direttore e proprietario di Tvl.

L’educatrice, che è stata fatta oggetto di avviso di garanzia, sarebbe imputata delle ipotesi di reato descritte negli articoli 61, 11 quinques, 81, 572 c.p., perché “quale educatrice in servizio presso la fondazione Maic, con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso, maltrattava il *** affetto da gravi disabilità”.

L’inchiesta sarebbe partita, come dicevamo, sulla base delle testimonianze di alcune collaboranti/dipendenti e pare che i genitori del disabile abbiano intenzione di costituirsi parte civile nell’eventuale procedimento giudiziario.

[Alessandro Romiti]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “disabili. ANCORA MALTRATTAMENTI ALLA MAIC?

Lascia un commento