disastro strade. APPLAUSI: MANUTENZIONI STRAORDINARIE PER 1 MILIONE E 600 MILA EURO SULLE PROVINCIALI

Investimenti sui tratti più problematici per recuperare condizioni di sicurezza e transitabilità

Strada Regionale 66 Pistoiese, località Piazza

PISTOIA. Sono stati aggiudicati provvisoriamente i lavori di manutenzione straordinaria delle opere di protezione stradale sulle Strade Provinciali “Sp 6 Quarrata – Ponte alla Trave – Lotto 2”, “Sp 9 Montalbano” e “Sp 47 Tangenziale est – Lotto 3” ed i lavori di manutenzione straordinaria della pavimentazione stradale e di ripristino del reticolo idraulico lungo la “Sp 29 Colligiana” e la “Sp 4 Traversa Valdinievole” per un importo complessivo di 638.000 euro.

È stata bandita la gara per i lavori di manutenzione straordinaria della pavimentazione stradale e il ripristino del reticolo idraulico lungo la “Sp 18 Lizzanese”, la “Sp 24 Pistoia – Riola”, la “Sp 42 Pian delle Casse – Treppio” e la “Sp 633 Mammianese – Marlianese” per un importo complessivo di 618.000 euro. Il termine per la scadenza delle offerte è il 1 ottobre 2020.

Sono pronte da bandire le gare per i lavori di manutenzione straordinaria della pavimentazione stradale e della segnaletica lungo la “Sp 24 Pistoia – Riola” nei Comuni di Sambuca P.se e Pistoia e la “Sp 633 Mammianese – Marlianese” nel Comune di San Marcello Piteglio ed i lavori di manutenzione straordinaria della pavimentazione stradale lungo la “Sp 10 Maremmana”, la “Sp 5 Montalese” e la “Sp 27 Cantagrillo – Vergine dei Pini” per un importo complessivo di 618.000 euro.

Inoltre, in data 11 settembre è stata presentata la domanda di partecipazione al bando regionale per la sicurezza stradale del progetto per la realizzazione di una rotatoria posta lungo la Sr 435 Lucchese nel Comune di Pistoia in corrispondenza dell’intersezione con la via comunale di Montebuono (incrocio per il lago Gabbiano).

Ammaloramenti anche detti buche

Il progetto prevede un costo complessivo di € 175.000. Tra l’altro, la realizzazione dell’intervento, oltre a migliorare la sicurezza stradale, permetterà la rimozione del cordolo delimitatore di corsia installato lo scorso anno proprio nel tratto di strada di Specie.

Il bando prevede, nel caso di inserimento nella graduatoria del progetto proposto, il finanziamento da parte della Regione dell’80% della Spesa prevista.

Questi risultati premiano il lavoro fatto dai tecnici e dagli uffici della Provincia di Pistoia in questi mesi. Nonostante le difficoltà che da anni gravano sulle province, con i fondi messi a disposizione dal Governo stiamo investendo sui tratti di strada più problematici per recuperare condizioni di sicurezza e transitabilità”.

[provincia di pistoia – seghi]

APPLAUSI

No in Montagna alle biciclette

Le difficoltà accennate da Seghi della provincia di Pistoia, sono dovute ad una riforma sciagurata voluta da Renzi/Del Rio, controfirmata dal Presidente della Repubblica e attuata in Toscana senza attendere gli esiti del referendum costituzionale, imputabili quindi alla politica e ad preciso partito, lo stesso dei vari potenziamenti calati dall’alto sulla montagna: da Ospedale a Piot, da Pronto soccorso a Punto di Primo soccorso.

Il milione e seicentomila stanziati per lavori straordinari sono la certificazione del disastro strade ridotte a colabrodi, piene di buche, con cunette strapiene e invase dalla vegetazione, dove la grande assente è la manutenzione ordinaria.

Questo stato di cose ha determinato:

  • Pericoloso transitarvi perfino per le biciclette figuriamoci per moto e auto
  • Da parte dei gestori, scaricare la responsabilità su chi vi transita, apponendo limiti e obblighi, ridicoli e assurdi, quali: il divieto di transito alle biciclette e il contestuale limite per le auto costrette alla velocità delle biciclette. Un premio alla fantasia: non è Lercio ma la realtà
  • Il divieto ovunque di sorpasso con pittura a centro carreggiata di una bella striscia bianca continua, come sulla Sr 66 da La Lima a Capostrada. Non un posto per sorpassare camion, autobus e mezzi agricoli. I pendolari ringraziano
  • Strade Extraurbane, il cui limite previsto dal Codice della Strada di 90 km/h è stato abbassato a capocchia a 70 se non addirittura a 60

Marco Ferrari
[
marcoferrari@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email