disastro strade. “COM’È FACILE AMMINISTRARE”

Intervento di Giorgio Fabbri per “San Marcello Piteglio Liberi” sullo stato delle strade della montagna

Una pianta caduta sulla Sp 18 via della Battaglia

SAN MARCELLO PITEGLIO. Com’è facile amministrare.

Che sia più facile mettere un paio di cartelli per vietare il transito alle biciclette e limitare la velocità delle auto, piuttosto che lavorare a riparare le strade coprendo le buche, evitando così le cause di risarcimento danni che arrivano dagli automobilisti o dai cicloamatori, che cadendo si sbucciano il ginocchio, questo lo si sapeva.

Che sia più facile cercare qualcun altro che si sostituisca alle amministrazioni, sia Comunali che Provinciali, come le Pro-loco, che sfalciano l’erba nei paesi, ripuliscono strade e sentieri e svuotano i cestini delle piazze, in cambio di 1.000 € sotto forma di contributo, o con qualche litro di miscela per alimentare i decespugliatori, questo è un comportamento ormai consolidato negli ultimi anni.

Ma che il sindaco di San Marcello Piteglio nonché Presidente della Provincia di Pistoia se la possa cavare con così poco è troppo facile.

I casi ancora “non risolti” che voglio ricordare a Luca Marmo, uno per carica, per par condicio :

Alcune buche della Sp 18

Ponte di Maresca (in gestione alla Provincia)

Il Ponte di Maresca, a senso unico alternato da oltre un anno, è ormai mimetizzato da erba e piantine che lo rendono sempre più simile all’ambiente circostante, talmente mimetico che è sfuggito anche agli occhi attenti del consigliere regionale Marco Niccolai, sempre vigile e determinato quando si parla di ponti.

Sp 18 o via della Battaglia, cosa che da quando è avvenuta la battaglia il 3 agosto 1530 tra le truppe imperiali e le truppe di Francesco Ferrucci nessuno è più intervenuto, visto le buche che si presentano sul manto stradale, l’erba è alta, le piante che non avendo manutenzione cascano e invadono la sede stradale creano un rischio non indifferente alle persone e ai mezzi

La strada di via Pratorsi nel tratto sopra l’osservatorio con una macchina normale è assolutamente impraticabile vogliamo fare come è stato fatto per la Mammianese? Mettiamo cartelli di divieto di transito alle biciclette e alle moto e il limite di velocità a 30 Km orari e lo dovrebbe fare per molte altre strade comunali che sono allo sfascio più completo.

Il ponte di San Marcello ha sempre il ponteggio sotto per riparare i passanti dalla caduta di calcinacci e mattoni (ma mi piacerebbe che il sindaco ci informasse se il ponteggio è stato comprato o se viene pagato un noleggio e quanto ammonta la spesa)

Sindaco e Presidente Marmo le voglio dire:

  • La Regione asfalta e taglia l’erba
  • Lo stato e l’Anas asfaltano e tagliano l’erba
  • La provincia di Pistoia?
  • Il Comune di San Marcello Piteglio?

Le ricordo che è uscito un articolo dove riporta che la montagna è stata presa d’assolto dai turisti corriamo a mettere cartelli di divieto di transito e limiti di velocità, perché non si sa mai

Attendo novità e magari qualche info dal bollettino emesso tutti le sere, rigorosamente su Facebook, dall’amico Luca.

San Marcello Piteglio Liberi (non avverrà mai)

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email