discarica del cassero. «È SCONCERTANTE LA SUA RIAPERTURA»

Logo Wwf
Logo Wwf

PISTOIA. La nostra associazione è rimasta sconcertata e basita dal fatto che si sia proceduto alla riapertura della discarica del Cassero, seppur parzialmente.

In data 8 luglio scorso avevamo scritto a tutti gli organi competenti (Regione Toscana, Arpat, Asl, Comune di Serravalle Pistoiese) per chiedere:

– che la nostra associazione, portatrice di interessi generali, fosse messa al corrente dei procedimenti in atto e degli esiti dei campionamenti sulle foglie a pianta larga;

– di campionare le acque sotterranee nelle zone cosiddette di ricaduta;

– di sapere cosa effettivamente è bruciato al Cassero il giorno 5 luglio

Non solo non ci è pervenuta nessuna risposta (a parte una prima, interlocutoria, della Regione Toscana, piena di rassicurazioni), ma si è proceduto, a nemmeno un mese dall’incendio (!), a riaprire, seppure parzialmente, la discarica.

È ancora evidente quanto le ragioni dell’economia prevalgano sempre su quelle dell’ambiente e della salute dei cittadini, posto che la discarica del Cassero andrebbe invece avviata alla chiusura.

[wwf pistoia-prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento