DISCO VERDE AL BILANCIO DEL CONSORZIO 1 TOSCANA NORD

Logo-Consorzio-Toscana-Nord-1VIAREGGIO. Nello scorso anno, nel comprensorio gestito dal punto di vista della sicurezza idraulica dal Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord, è cresciuta la manutenzione sul reticolo idraulico e contemporaneamente sono diminuite le spese.

Il quadro emerge dal bilancio consuntivo per il 2014, a cui l’assemblea del Consorzio ha dato il via libera con un voto di adozione favorevole. Adesso il documento finanziario, così come previsto dalla legge regionale 79 del 2012, passa al vaglio della Regione Toscana, a cui spetta l’ultima parola in merito.

“Sono i numeri del bilancio, in particolare, a descrivere la portata del nostro impegno – sottolinea il presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi – In un anno, abbiamo realizzato 26milioni e mezzo di cantieri: gli indicatori del consuntivo indicano che ciò rappresenta il 142 per cento di quanto raccolto dai consorziati, attraverso il contributo di bonifica che abbiamo richiesto a tutti i proprietari di immobili. Infatti, oltre alla risorse che abbiamo potuto investire sul territorio grazie alle nostre bollette, l’Amministrazione consortile ha avuto la capacità di intercettare una cospicua quantità di ulteriori stanziamenti, ottenuti su varie linee di finanziamento, tra cui il Documento annuale per la difesa del suolo della Regione Toscana e il Piano di sviluppo rurale dell’Unione europea. I dati del bilancio riassumono questo nostro impegno con un indicatore significativo: grazie a questi finanziamenti, che siamo stati in grado di ottenere ed investire nella loro interezza, nel 2014 per ogni euro di contributo consortile versato nella bolletta del Consorzio, il consorziato ha ottenuto direttamente cantieri sul territorio per 1,42 euro. In questo modo, naturalmente, cresce la sicurezza idraulica del territorio”.

Ismaele Ridolfi, Presidente del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord
Ismaele Ridolfi, Presidente del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord

“Aumentano i lavori e contemporaneamente diminuiscono le spese – prosegue Ridolfi – Rispetto al preventivato, si registrano economie di oltre 90mila euro per le spese di funzionamento dell’Ente e di circa 60mila euro per le spese del personale: dimostrazione di una gestione oculata e uno dei primi segni evidenti dell’enorme potenzialità che le economie di scala possono rappresentare per il nuovo Consorzio. Per l’emissione delle bollette, inoltre, l’utilizzo di procedure interne ha comportato un risparmio complessivo di circa 60mila euro”.

“Il 2014 è stato sicuramente un anno per noi particolare, perché ha rappresentato il via dell’operatività del Consorzio sul nuovo Ente – ricorda Ridolfi – Nonostante le immaginabili difficoltà, gli operai e i tecnici consortili sono riusciti a realizzare, nella sua interezza, l’intero piano di manutenzione ordinaria sui rii di competenza, così come lo avevamo progettato”.

[bianucci]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento