«DOLCE FAMIGLIA» GIRATO A GROPPOLI

Massimo Bianchi, Loppa [in angolo Sergio Forconi]
Massimo Bianchi, Loppa [in angolo Sergio Forconi]
PISTOIA. Terminate le riprese cinematografiche di quattro giorni a Villa di Groppoli a Pistoia, per il film cortometraggio “Dolce famiglia” realizzato dalla Scuola di cinema “Anna Magnani” di Prato quale uno dei saggi di fine anno per il 2015, in collaborazione con l’associazione pistoiese Sedicinoni Film Production Fedic e Claudio Migliorini di Tv Regione, per la regia di Niccolò Vanni con sceneggiatura del giornalista Leonardo Soldati che ha vestito anche i panni di aiuto regista.

Nel cast allievi ed ex allievi, attori e tecnici, della Scuola “Magnani” come Valentino Sacchetti (Lorenzo, coprotagonista), Giulia Ambusta, Diego Ciofi Luca Improta (operatore di riprese), Max Koroma (fonico), attori ed operatori di Pistoia quali Vincenzo Puzziferri, Marco Labate, Alessio Biagioni (anche fonico), Raffaele Totaro, Daniela Evangelisti, Roberta Gabbani, Daniele Corallini (foto backstage), Leonardo Monfardini (secondo operatore di riprese), Lorenzo “Bracco” Lurci, Paola Bruno assistente di set, oltre all’attrice Susanna Mollica di Carmignano.

In scena anche attori di teatro di lungo corso ovvero il pistoiese Moreno Fabbri ed il fiorentino Sergio Forconi, quest’ultimo conosciuto dal grande pubblico per aver lavorato, tra gli altri, con l’attore Renzo Montagnani ed il regista Leonardo Pieraccioni, nonché volti noti come il pistoiese Massimo “Loppa” Bianchi con parti in vari film di Roberto Benigni da “Non ci resta che piangere” a “La vita è bella” e lo showman toscano Federico Castellani sosia dell’attore Massimo Ceccherini.

Dieci le comparse ovvero la pittrice Anna Nigro, il mago Massimo Pagnini, Stefano Cavalli di Moveorama, il giornalista Alessio Arcaleni, l’architetto Giuliano Giovannelli, Barbara Van As, Paolo Poli, Giuseppe Simoni, Ilaria Lomi, Carlotta Ghelardi.

Quando una ragazza decide di fare conoscere il proprio fidanzato in famiglia, si sa, il ragazzo finisce per sentirsi sotto esame. Questo è intenzionata a fare anche Giulia (Annalisa Papa), ma in questo caso il malcapitato fidanzato Lorenzo (Valentino Sacchetti) finirà per trovarsi di fronte una famiglia piuttosto particolare.

Al trucco, anche con un ruolo di supervisione e coordinamento del comparto, Francesco Freda, 90 anni, truccatore di cinema da oltre sessantotto anni che ha lavorato con registi come Mario Monicelli, Michelangelo Antonioni, Francesco Rosi, Ettore Scola, lavorando su celebri volti come quelli di Katherine Hepburn e Sofia Loren.

Freda è stato affiancato da Juliana Finger di I-Dea Estetica di Prato, ha poi curato il settore Francesca Duradoni titolare di I-Dea Estetica. Si sono occupati delle acconciature i Saloni parrucchieri di Pistoia “Roberta” (Roberta Begliomini), “Alessandra” (Aliannys Roman e Laura Ferretti), “Grease” (Michela Scartabelli, Elisa Nicoliello, Tila Hoxha), Pablo Hair Stylist (Letizia Mangiapane, anche truccatrice), Mary Jey Hair Crazy (Mary Jey Chaouache).

Soldati e Vanni ringraziano per la fornitura di oggetti ed indumenti di scena Misericordia di Pistoia, Fondazione Maic, Sartoria teatrale “Monaco” di Agliana, Parrocchia San Pietro e Paolo di Candeglia – Pistoia, la famiglia Diddi ed in particolare Fiorenzo e Giulia nonché i loro collaboratori Marco Londi e Morris per l’ospitalità a Villa di Groppoli oggi teatro di eventi e festeggiamenti di cerimonie e celebrazioni.

Il film sarà proiettato in anteprima a Prato il prossimo mese di ottobre, è comunque intenzione dello sceneggiatore Leonardo Soldati organizzare altri eventi di promozione del cortometraggio.

[comunicato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “«DOLCE FAMIGLIA» GIRATO A GROPPOLI

  1. Augurando buone ferie al mio amico e Direttore di Linee future ed a tutta la redazione, ringraziando x questo articolo con un faccione imbronciato x il ruolo che interpretavo nel film, ma x il piacere di essere su l’unico giornale libero e vero di questa nostra bella città dal lato visivo, ma tanto ipocrita e falsa dal lato individuale e politico. Loppa

Lascia un commento