“DOLCETTO O SCHERZETTO”, A MONTEMURLO UNA INIZIATIVA DI PROMOZIONE DEL COMMERCIO DI VICINATO

L’evento, che si svolgerà sabato 30 ottobre, è promosso da Confesercenti Prato con i commercianti di Montemurlo e il patrocinio del Comune. Il sindaco Calamai e l assessore Forastiero: «La rete commerciale è essenziale per promuovere la socialità»

Nella foto da sinistra il direttore di Confesercenti Prato Ascanio Marradi, Ludovica Rosati (Confesercenti), il sindaco Calamai, Susanna Caniglia , Maurizio Giandonati (commercianti) e lassessore Forastiero

MONTEMURLO. Il ritorno alla normalità, dopo i mesi più bui del Covid, a Montemurlo passa anche dai festeggiamenti di una ricorrenza che arriva da lontano, Halloween, festa amata soprattutto dai bambini. Sabato 30 ottobre Confesercenti Prato, insieme ai commercianti di Montemurlo e con il patrocinio del Comune di Montemurlo, promuove, infatti, “Dolcetto o Scherzetto a Montemurlo”, una giornata di animazione e promozione dei negozi di vicinato del centro aderenti all’iniziativa.

«Sarà una giornata dedicata ai bambini e ci auguriamo di far sorridere e divertire i più piccoli e soprattutto di lasciarci alle spalle un periodo così brutto come quello del Covid. — spiega Susanna Caniglia a nome dei 19 esercizi commerciali coinvolti nell’iniziativa — Sarà un modo per tornare a fare festa, ma anche per provare a rilanciare un comparto commerciale come quello montemurlese che, seriamente toccato dalla pandemia, ancora non è riuscito a decollare pienamente».

Manca ancora qualche giorno a Halloween ma si respira già nell’aria la trepidazione dei più giovani, che dopo tanti mesi di rinunce, intravedono la possibilità di una giornata di spensieratezza e divertimento. L’iniziativa “Dolcetto o Scherzetto a Montemurlo” consiste semplicemente in una caccia al tesoro tra i negozi.

La locandina

Tutti i bambini che parteciperanno all’iniziativa potranno ritirare la mappa presso i negozi aderenti, o scaricarla dal sito internet o dalle pagine social della Confesercenti. Partecipare alla caccia al tesoro tra i negozi di Montemurlo è molto semplice. Ad ogni attività commerciale sarà attribuito con colore diverso. Si parte pescando dei cartoncini colorati. Ogni carta dovrà poi essere riconsegnata al negozio corrispondente, dove ad attendere i bambini ci sarà una dolce ricompensa. Inoltre è previsto un premio speciale a chi pescherà la carta del fantasmino del Barone.

«Dare linfa alle attività commerciali di vicinato rappresenta una mission per questa amministrazione comunale — spiega l’assessore alla promozione del territorio, Giuseppe Forastiero – Il Covid ci ha insegnato che se sparisce la rete commerciale locale sparisce la socialità. Per noi i negozi non rappresentano solo un servizio, ma anche una rete di grande valore sociale per l’intera comunità.

Credo che dovremmo orientarci verso un tipo di commercio “lento”, come sta nascendo nel Nord Europa, dove l’acquisto diventa anche un opportunità di incontro e scambio tra persone».

Anche il sindaco Simone Calamai ha sottolineato il valore dell’iniziativa per promuovere le attività della rete commerciale locale: «Una semplice iniziativa per cercare di tornare alla normalità dopo tanti mesi di chiusura, per far giocare e divertire i bambini e per sostenere il commercio, vera ricchezza per il territorio».

[masi — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email