DOMANI LA CERIMONIA IN RICORDO DI UGO SCHIANO

Alle 11 in via Cavour sarà deposta una corona di alloro sotto la lapide

Il feretro di Ugo Schiano

PISTOIA. Si terrà domani venerdì 16 ottobre, alle 11, la commemorazione di Ugo Schiano, l’operaio ucciso durante una manifestazione nel 1948. A causa delle nuove normative anti-Covid, la cerimonia si svolgerà in forma statica davanti alla lapide collocata in via Cavour, all’incrocio con via Roma, sotto la quale verrà deposta una corona di alloro. Sarà presente il sindaco Alessandro Tomasi.

Ugo Schiano, operaio metallurgico, fu ucciso il 16 ottobre 1948 durante una manifestazione, definita “Marcia della fame”, a cui parteciparono, insieme agli operai della S.M.I., pesantemente colpiti dai licenziamenti, la popolazione montana e la classe operaia pistoiese.

Folla all’orazione funebre

La marcia partì nelle prime ore della mattina dai paesi della montagna e convogliò a piedi a Pistoia alcune migliaia di persone.

Alle 11 entrarono in sciopero anche i lavoratori della San Giorgio che si unirono al corteo diretto in Prefettura, dove era previsto l’incontro di una commissione con il Prefetto per esporre la grave situazione. Giunto sotto la Prefettura il corteo fu fatto arretrare dalla Polizia e senza motivazione alcuna cominciò un fitto lancio di bombe lacrimogene. A questo punto la forza pubblica si schierò nella strada su due file… e prese a sparare all’impazzata. Poco dopo si contavano fra gli operai un morto: Ugo Schiano e sei feriti. (dalla Guida ai monumenti della memoria nel Comune di Pistoia – Ed. del Comune di Pistoia – 2005)

[comune di pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email