domenica movimentata. DUE INCIDENTI IN POCHE ORE A MONTEMURLO

Intorno alle ore 16 un frontale tra due auto in via Milano. Alle ore 21 una ragazza perde il controllo dell’auto in via Oste a causa dell’abuso di alcol. In entrambi casi solo lievi lesioni per i conducenti dei mezzi coinvolti
Il frontale di via Milano

MONTEMURLO. Ieri, 21 gennaio, è stata un domenica movimentata sulle strade montemurlesi, dove nel giro di poche ore sono avvenuti due incidenti, per fortuna senza gravi conseguenze per gli occupanti dei mezzi coinvolti.

Il primo sinistro è successo alle ore 16,20 in via Milano, a poca distanza dall’incrocio con via Scarpettini, dove due auto si sono scontrate frontalmente: una Renault Megane, condotta da un uomo di 61 anni di Montemurlo e una Wolkswagen Caddy guidata da un uomo di Prato.

Entrambi i conducenti sono rimasti feriti in modo lieve e sono stati portati all’ospedale Santo Stefano di Prato per accertamenti.

Ha fatto, invece, tutto da sola la ragazza di 31 anni che alle ore 21 di ieri in via Oste a Oste ha perso il controllo della sua auto, un Citroen C2 ed è andata a sbattere contro il muretto di cinta di un’abitazione.

L’auto Citroen C2 finita contro il muro di una casa in via Oste

Anche in questo caso è intervenuta la Polizia Municipale di Montemurlo che, oltre ad effettuare i rilievi, ha accertato che la giovane donna, residente solo a pochi metri di distanza dal luogo del sinistro, aveva un livello alcolemico pari a 1,48, cioè quasi tre volte superiore al limite consentito che è di 0,5.

Per la ragazza, che ha rifiutato di essere trasportata in ospedale ed è stata medicata sul posto dal personale dell’ambulanza, scatta ora la denuncia penale per guida in stato di ebbrezza e il ritiro della patente.

L’auto nella sua folle corsa contro il muretto dell’abitazione ha attraversato la pista ciclo–pedonale che costeggia la via Oste, la strada principale della frazione, ed è solo per puro caso che in quel momento non transitassero pedoni o biciclette.

« Si tratta di un episodio molto grave, anche perché ha per protagonista una giovane donna, che nonostante fosse ubriaca, ha ritenuto normale mettersi alla guida della propria auto. – commenta l’assessore alla polizia municipale, Rossella De Masi – La guida in stato di ebbrezza è molto pericolosa e da anni la Polizia Municipale di Montemurlo è impegnata nel contrasto e nella prevenzione di questo problema.

Solo nel 2017 la polizia municipale ha fatto oltre cento ore di lezione di educazione stradale a 1700 bambini dai 3 ai 14 anni, ha promosso iniziative di sensibilizzazione nell’ambito dei principali eventi pubblici sul territorio, oltre a effettuare costanti controlli sul territorio».

[masi — comune di montemurlo]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento