don biancalani. CIPRIANI (FDI-AN) RISPONDE A TRALLORI

«Ti conosco da tempo personalmente e politicamente ti ho sempre stimato, nonostante le differenze ideologiche che ci contraddistinguono»
Don Massimo Biancalani

PISTOIA. Non si spenge la polemica politica accesa sulla vicenda di Don Massimo Biancalani, Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del coordinatore di FdI-An Francesco Cipriani che segue:

Caro Riccardo Trallori,
ti conosco da tempo personalmente e politicamente ti ho sempre stimato, nonostante le differenze ideologiche che ci contraddistinguono. Mi duole tuttavia rappresentarti il mio sconcerto nel leggere le tue dichiarazioni di ieri in merito all’assenza del Sindaco alla Santa Messa a Vicofaro.


Senza voler rientrare nel merito della questione inerente il parroco – sulla quale ognuno ha detto la sua – mi preme sottolineare come il Partito Democratico, di cui sei il massimo esponente locale, si sia arrogato il diritto di imputare al primo cittadino la responsabilità di non aver presenziato alla messa.
Innanzitutto, stiamo parlando di una Santa Messa che, come tale, è un momento di preghiera e riflessione a cui possono partecipare tutti e senza l’autorizzazione di nessuno, figuriamoci dei militanti del Pd.
In secondo luogo, trovo grottesco che il Pd abbia strumentalizzato la presenza di alcuni consiglieri di maggioranza, per “sputare” sul Sindaco che già era intervenuto sulla questione invitando tutti alla calma ed ai toni pacati.


In ultima istanza – lo chiedo a te, perché forse qualcosa mi è sfuggito – il Pd rappresenta la confessione religiosa cristiana e, in quanto suo Ministro, elargisce patenti di cristiano a destra e a manca? Ora il Pd battezza e confessa pure? Oppure è lo stesso partito che, quando gli fa comodo difende il parroco cittadino e, il giorno dopo, in nome della laicità dello Stato, fa le battaglie contro i crocifissi in classe?

Quello che è successo ieri, nel suo complesso è vergognoso e, probabilmente, è la prova provata del perché il Pd abbia perso le ultime elezioni. Se ci pensi bene, l’ultima campagna elettorale è stata caratterizzata da toni molto accesi che alla fine hanno dato ragione a Tomasi.
Ti invito a riflettere sul fatto che la politica si fa nelle sedi opportune e non in una Chiesa perché Libera Chiesa e Libero Stato rimangano tali.
Con affetto, il tuo più leale avversario

Francesco Cipriani
Coordinatore comunale di Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento