DONNA PISTOIESE SEDATA E VIOLENTATA DAVANTI ALLA MICROCAMERA, QUARRATINO SOTTO ACCUSA

La Procura ha chiuso le indagini sulla vicenda emersa dopo la denuncia-esposto presentata dalla giovane nel settembre 2019

PISTOIA— QUARRATA.  Sarebbe stata sedata e quindi violentata davanti alla microcamera. A questa conclusione sono giunte, a fine estate, le indagini dirette dal Sostituto Procuratore Giuseppe Grieco. La denuncia alla Procura della Repubblica è partita nel settembre 2019 da una giovane donna di 27 anni residente in provincia di Pistoia che nell’esposto presentato accusa l’ex fidanzato conosciuto nel 2010 (più grande di lei di qualche anno e residente a Quarrata), di averla a sua insaputa sedata con qualche farmaco, per poi subirne una violenza sessuale mentre era incosciente.

La donna, quale parte civile, è difesa dall’avvocato Sabrina Serroni del foro di Prato mentre l’uomo, su cui grava anche l’accusa di percosse, è difeso dall’avvocato Mario Riccio del foro di Pistoia.

Al momento  non c’è ancora la richiesta di rinvio a giudizio da parte della Procura ma solo l’avviso di garanzia inviato alle parti che preclude comunque a breve il passaggio in Tribunale. Secondo la testimonianza della giovane donna l’ex compagno avrebbe ripreso anche le scene del loro rapporto con una microtelecamera del tipo “Mini-spy” scoperta per caso nel suo marsupio e di cui chiese immediate spiegazioni.

I fatti contestati risalgono all’estate del 2018 e sono proseguiti fino a settembre 2019. In quella occasione la donna  riuscì ad impossessarsi delle schede Sim  scoprendo poi, grazie all’intervento di un perito informatico, centinaia di video a contenuto sessuale.

«In più occasioni –  ha scritto  la Procura nell’avviso di garanzia – e in esecuzione di un medesimo disegno criminoso, compiva atti sessuali con la sua compagna, abusando delle condizioni di inferiorità fisica al momento del fatto”.

Nella denuncia alla Procura la donna ha anche chiesto il sequestro di tutto il materiale registrato per timore che venisse diffuso tra gli amici di lui o su qualche sito pornografico a pagamento.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email