DUE ASILI NON A NORMA ANTISISMICA

Ermanno Bolognini e Gianni Manigrasso
Ermanno Bolognini e Gianni Manigrasso

SERRAVALLE-CASALGUIDI. A seguito della comunicazione effettuata in data 16 aprile u.s. dal nostro Gruppo Consigliare Serravalle Futura, discussa in Consiglio il 22 Aprile 2014, abbiamo appreso dal Sindaco (non meravigliandoci di tale riposta…) che l’Asilo Nido Coccinella presso Villa Montaletto, e il Bruco di Casalguidi non sono a norma di sicurezza antisismica! Nel suddetto Consiglio siamo stati costretti ad ascoltare affermazioni inaudite.

Il Sindaco, con serenità e tranquillità disarmanti, ha comunicato che le suddette strutture non sono a norma, specificando, inoltre, che tali costruzioni sono massicce e quindi sono sicure essendo state frequentate da molte generazioni di bambini.

Per informazione in Toscana solo nel 2012 vi sono state 381 scosse con max 3,0 mag. E nel 2013 vi sono state 3222 scosse con max 3.4 mag. E solo nei primi 4 mesi di 2014 vi sono state 251 scosse con max 3,4 mag. Nella sola provincia di Pistoia nel 2014 vi sono state 29 scosse con max 2,8 mag. Come al solito, le affermazioni del sindaco sono superficiali, approssimate, non suffragate da analisi tecniche e prive di fondamenti, dimenticando inoltre quanto dichiarato in precedenza. Gli ricordiamo che in data 22 dicembre 2012, in occasione dell’inaugurazione del complesso scolastico di Ilaria Alpi, aveva comunicato a gran voce, che il trasferimento così affrettato era dovuto dalla non sicurezza dei due asili nido e che il Nido di Montaletto sarebbe stato traferito non oltre il mese di settembre. Nel nostro ottimismo ci siamo dimenticati di chiedere in quale anno ciò si sarebbe realizzato e, pertanto, abbiamo chiesto in Consiglio la data di trasferimento del Nido di Montaletto nella parte, già agibile per l’antisismica, dell’ex scuola di Casalguidi. Ma era ovvio che non potevamo avere le risposte. Il sindaco, come al solito, non riesce a dare priorità alle cose in quanto sembra non tenere conto della sicurezza dei nostri bambini e si scherma con il patto di stabilità che usa come una bomba a orologeria a secondo delle necessità. Ricordiamo che abbiamo visto investire 154.000 € per la torre di Vinacciano, 80.000 per i mondiali di ciclismo, 2.000.000 per una strada nella zona del Redolone e si potrebbe fare una lunghissima lista per sottolineare che per alcuni casi non c’è patto di stabilità ma per altri si. Come sempre si prelevano i soldi ai cittadini per spenderli in mille rivoli e non per le cose concrete che tutti si aspettano.

Cara maggioranza, continuate pure a collezionare strafalcioni e gaffes all’infinito.. arriverà il momento che i cittadini vi giudicheranno definitivamente per quello che avete fatto e detto, per quello che potevate fare negli anni passati, per quello che non state facendo adesso..siete davvero “Gli Usati Sicuri” riprendendo lo slogan della vostra campagna elettorale… così facevate e così state facendo.

Ci rivolgiamo a tutti i cittadini affinché insieme si possa avere la forza di costringere questa amministrazione a essere più responsabile e capace di dare priorità agli interventi volti a salvaguardare la sicurezza, la salute ed il benessere di tutta la collettività e interrompere questo sistema politico superficiale, clientelare e fazioso

Gruppo Consiliare Serravalle Futura
Gianni Manigrasso, Ermano Bolognini

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento