è fernuta ’a pacchia. NO, CARA MIA AMICA NO, COSÌ NON VA! DA PICCINO NON SONO STATO MESSO NEL “CEPPO” E NON HO NEPPURE PUPPATO A UNA PALLA DI SEGGIOLA

«Alle 13:28 di ieri, 19 giugno, ho ricevuto – senza neppure un rigo di accompagnamento (finesse oblige, particolare che qualifica la competenza e la professionalità di certi uffici!) l’Atto_organizzativo_nesti_3.06.2020: grazie, segretaria Aveta o chi per Ella (V. Feltri)»!
Siamo convinti che la preside Angela Desideri dovrebbe organizzare un corso serale destinato all’aggiornamento dei dipendenti del Comune di Agliana per il recupero dell’analfabetismo di ritorno, preoccupante fenomeno che sembra deprimere l’ambiente. Alcuni impiegati, infatti, non comprendono la lingua italiana, non sanno rispondere alle richieste e non riescono a individuare i documenti che vengono loro specificamente indicati

MA L’IDIOMA UFFICIAL DI AGRUMIA-AGLIANA

DISCENDE DALLA LINGUA NEO-MARZIANA?


 

CHISSÀ come si è incazzata ieri mattina, 19 giugno, la dottoressa Paola Aveta, segretaria generale di Agliana, quando ha visto i due cuoricioni che rappresentano il presente-futuro di lei (le coeur en rose) e il passato della Fata Smemorina (le coer bleu da Fata Turchina).

Avrà reagito con un bel sorriso partenopeo, dato che sembra essere un’ottima incassatrice, ma si sarà senz’altro di nuovo risentita quando ho scritto: «Non me ne voglia la Paola (che fa il filo al Mazzanti per essere assunta a Quarrata), ma dal bassissimo della mia infima esperienza di fu-impiegato comunale ai tempi di gente come il dottor Giuseppe Guggino di Caltavuturo, provincia di Palermo, mi basta vedere il documento da Ella (V. Feltri) prodotto (sul fu-comandante Nesti – n.d.r.) … , per capire che non siamo perfettamente attillati».

Non avrà forse preso appieno il significato metaforico dell’attillatura, ma sono qui per spiegarglielo per filo e per segno: come al solito alla maniera mia, cioè carte alla mano – non fuffa da GdF.

L’altro pomeriggio ho inoltrato una domanda di accesso Foia con cui chiedevo di avere l’Atto_organizzativo_nesti_3.06.2020 e documenti di avvenuta notifica e «quanto sopra + documenti di avvenuta notifica». L’ho messo in testa, in immagine, così potete vedere e non disturbare il San Tommaso che non concede nulla al caso.

La richiesta era stata indirizzata solo e direttamente alla dott.ssa Paola Aveta; chiedevo di non farla circolare da nessun’altra parte ma, dalla ricevuta di protocollo (guardate l’immagine) la mia richiesta è andata, oltre che al capo del personale, anche a «Sindaco – agli affari generali – ai rapporti istituzionali – all’urbanistica ed edilizia – allo sport – ai servizi demografici e quant’altro non espressamente delegato». Mancavano solo il Cardinale Tofani e il Presidentissimo Artioli.

Voglio farvi notare, esplicitamente, i servizi demografici, sportello presso il quale, in questo momento, sta lavorando, con cambio di profilo, il fu-comandante dottor Andrea Alessandro Nesti.

Alle 13:28 di ieri, 19 giugno, ho ricevuto – senza neppure un rigo di accompagnamento (finesse oblige, particolare che qualifica la competenza e la professionalità di certi uffici comunali!) l’Atto_organizzativo_nesti_3.06.2020: grazie, segretaria Aveta o chi per Ella (V. Feltri)!

Ma il resto? Intendo dire i documenti di avvenuta notifica, ben chiaramente evidenziati e specificati nella richiesta, che fine hanno fatto, scusi? E voi, sindaco Benesperi e assessore al personale Ciottoli, su che qualità di personale state facendo affidamento e leva per ottenere qualche risultato di cambiamento? O non ve ne curate neppure?

Io rimango ancora qui ad aspettare il resto dei documenti che non ho avuto, ma che ho il diritto di avere.

Misericordina. Una scatola al giorno leva tutti di torno [da ansa – ettore ferrari]
Una cosa, però, vorrei che fosse chiara una volta per tutte; e a tutti e per tutta Agliana – preti, frati, monache e Misericordine di papa/non-papa Francesco.

È vero che sono figlio di un falegname e nipote di boscaioli e contadini, per cui non vengo dal Vomero ma dal vomere, ma grazie alla scuola fascista di Giovanni Gentile, so perfettamente leggere, scrivere e fare di conto anche se la Blimunda e il dottor Nesti o il geometra Artioli o Guido Del Fante o chi diavolo volete, non sono d’accordo. Che se ne facciano una ragione!

Oltre a questo, pur essendo del 1947, da piccino non sono mai stato messo nel ceppo e non ho mai puppato a una palla di seggiola: perciò smettete di fare i bischeri perché qui non attacca visto che, comunque, Ha da passà ’a nuttata.

Scarica da qui l’atto organizzativo mutamento profilo Nesti

Edoardo Bianchini
[direttore@linealibera.info]
Trasparenza amministrativa? ’Sticazzi!

Magari la lana è rossa…

 

Rappresentazione grafica della struttura amministrativa e burocratica del Comune di Agliana dopo 75 anni di liberal-democrazia progressista?
Un bambolo di lana arruffato da un gatto con mille nodi di sangue, affinità, correligione, vudù, accordi, accoglienza, privacy (ma solo per chi si vuole proteggere), omertà, faide, maldicenze, traduzioni in arabo, lingua pakistana, anonimi veneziani e del Calice, sputtanamenti, minacce, colazioni da Tiffany e no, e Patty, tanti patti (e spesso pravi)…


PREVISIONI DEL TEMPO SU AGLIANA-AGRUMIA

 

Rovesci improvvisi sulla Bassura, con gli effetti che seguono.
La terra d’Agrùmia inclinerà con costanza alla mota, alla melletta, alla mucillagine, eccezion fatta per i giorni di gran caldo, quando si disseccano le prode e si muta in polvere ogni putredine.
È pertanto difficile, ad Agrùmia, scorgere il limite esatto tra acqua morta e terra intrisa, così come è difficile distinguere, respirando l’eterna nebbia della Pampa, tra etere corrotto e umori vischiosi.
L’aria d’Agrùmia propende alla foschia, alla bruma, alla caligine: nell’atmosfera già di per sé densa di veleni, indugiano goccioline pesanti che lasciano untume sui capelli e sui parabrezza, e tra palato e lingua sapore di pattumiera mal lavata.

[Estratto di cicogna a cura del Servizio Meteorologico Locale]


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email