E GIURLANI DÀ BUCA

Il Sindaco di Pescia fa saltare l’incontro di San Marcello dopo avere smosso mezza Montagna Pistoiese
Oreste...? No, Skype!
Oreste…? No, Skype!

SAN MARCELLO-MONTAGNA. C’erano tutti ad aspettarlo – e c’eravamo anche noi.

L’incontro di San Marcello concordato per oggi pomeriggio alle 16, lo aveva fissato proprio lui ed era rimbalzato per ogni dove, sulla stampa e sul web.

C’erano tutti, Sindaci e/o Assessori della Montagna; la Zeno Colò con Bracali e Simone Ferrari; Marco Ferrari con Flavio Ceccarelli; il Sindaco Danti; l’emissario di Braccesi da Cutigliano; la dottoressa Carla Breschi ed Eva Giuliani, da Pescia – precisamente da Sorana – come referente Crest, quella luminosa persona che affrontò, con garbatissimo piglio deciso, il signor Enrico Rossi, il facitore (seppur con un prefisso in dis) della sanità toscana: e ancor più della sanità montana, fino al sommo del dis-facimento dell’Ospedale Pacini di San Marcello, attuato per interposto Abati; un’operazione oggi premiata con la medaglia d’oro della Regione stessa (vedi).

C’erano tutti – dicevamo – e c’eravamo anche noi: saliti apposta per lui, neo-Sindaco pesciatino, ma potente Presidente dell’Uncem Toscana e pronto (così si è letto) a farsi carico di riportare la questione di San Marcello sui tavoli della Regione.

A mancare era proprio lui, mentre Luca Marmo più e più volte ha cercato di chiamarlo sul cellulare.

Alla fine un sms di Oreste proprio a Marmo ci ha fatto sapere che lui non sarebbe potuto arrivare perché impegnato inaspettatamente con un problema in Giunta a Pescia.

Silvia Cormio ha fatto del suo meglio, ha aperto una seduta Skype, ma… lasciamo perdere. La storia precisa ce la scriverà e ce la racconterà qualcun altro dei presenti.

Noi che eravamo saliti non per assistere all’incontro, ma per far sapere che c’eravamo e che siamo sempre presenti ai problemi della montagna, diciamo solo: «No, caro Orestino, no, così non va…» – come la vecchia canzone. Con la nostra solita ironia-satira che non sembra essere molto gradita in provincia.

Siamo ridiscesi, dunque, lasciando i presenti a parlare fra loro e con una seduta aperta di Skype.

E ci è venuta una… battuta: non sarà mica che Oreste ha avuto problemi perché doveva riaccompagnare a nuoto a Portoferraio il suo Assessore-Vicesindaco Roberto Peria…?

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

4 thoughts on “E GIURLANI DÀ BUCA

  1. Classico esempio di Oreste – Coito interruptus! Bella educazione. Bella cafonaggine, Sig. Oreste Giurlani! Mi viene in mente un amico che diceva sempre : io son del Nicchio, arrivo e picchio! Ho letto a suo tempo su Quarrata/news di quasi un milione di €. spesi per le video conferenze, come si vede in televisione in C.S.I. Che amministratori che abbiamo!
    P.S. Skype è gratis, Oreste Giurlani!

Lascia un commento