E MANETTI CREÒ «FOSSI AL COLLASSO»

Quarrata. Ultime piogge. 1
Quarrata. Ultime piogge. 1

QUARRATA. [a.b.] Non solo via del Falchero si è allagata. Ieri mattina nonostante sia uscito fuori il sole anche via del Casone e via di Mezzo risultavano ancora allagate a causa sia del fosso Galigana che del fosso Senice.

“Protocolleremo urgentemente presso il Comune Di Quarrata – ha annunciato Daniele Manetti – il percorso partecipativo “Fossi al collasso”. Riteniamo che tale percorso sia a questo punto l’unico rimedio. Tutto dovrà essere spiegato ai cittadini in dettaglio e con lo spazio giusto poiché ne va della salute e della sicurezza di tutti. È nostra intenzione, in un clima di collaborazione e partecipazione come Comitati civici contro le alluvioni partire dai principali corsi d’acqua e monitorare con gli enti preposti e responsabili, i corsi d’acqua minori e poi arrivare fino alle fogne delle acque chiare e scure che attraversano le nostre frazioni e i nostri paesi, in modo che si possa gestire al meglio il rifacimento e la manutenzione di tutto il reticolo dei fossi minori”.

Quarrata. Ultime piogge. 2
Quarrata. Ultime piogge. 2

“Questo monitoraggio è una delle prime cose da fare e la collaborazione dei cittadini è essenziale, perché conoscono in dettaglio tutta la storia e tutte le vicissitudini delle loro fogne e dei loro fossi .C’è bisogno di un programma tecnico e di priorità d’interventi , niente deve essere lasciato al caso e i lavori devono essere fatti con ordine e trasparenza”. Da Daniele Manetti e Niccolò Lucarelli è partita intanto la ricerca nelle varie frazioni del territorio interessate a questa forma di collaborazione e di partecipazione diretta con il Comune (ovvero Barba, Vignole, Olmi, Caserana, Casini e Catena) di nominativi di cittadini che si impegnano a collaborare con i tecnici comunali nella individuazione delle problematiche dei fossi minori “coinvolgendo anche tutti gli altri cittadini delle frazioni e dei luoghi specifici da monitorare , verbalizzando tutte le proposte e osservazioni, in modo da avere una planimetria aggiornata ed efficiente ed un quadro riassuntivo esauriente da mantenere poi nel tempo con l’aiuto di tutta la popolazione”.

Quarrata. Ultime piogge. 3
Quarrata. Ultime piogge. 3

“L’esperienza tecnica sul campo per queste problematiche da parte dei comitati e dei cittadini nasce dall’aver visto centinaia di alluvioni , rotture di argini, esondazioni, case allagate, fossi interrati, terreni rialzati e quindi quando sentiamo parlare “a vanvera” certe persone ci prende una grande rabbia: il giorno in cui questo Paese non avrà più contadini e cittadini esperti in grado di salvaguardare il territorio, questo Paese non avrà più storia”.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “E MANETTI CREÒ «FOSSI AL COLLASSO»

  1. Le adesioni stanno arrivando da tutte le frazioni della piana , carte d’identità da tutte le parti . Cercheremo di creare un gruppo di un centinaio di cittadini , che dovranno poi coinvolgere tutto il resto della popolazione della piana , tutti dovranno dire la sua , vediamo come risponderà la nostra amministrazione.

    Daniele Manetti (da fb)

Lascia un commento