EDILIZIA SCOLASTICA E IMPIANTISTICA SPORTIVA: IL COMUNE OTTIENE 120MILA EURO DALLA FONDAZIONE CARIPT

L’assessore Alessandra Frosini

PISTOIA. Ammonta a 120mila euro, il finanziamento ottenuto dalla giunta Tomasi dalla Fondazione Caript nell’ambito del bando “Nuovi cantieri 2020”. I contributi andranno a coprire quattro interventi: le verifiche di vulnerabilità sismica dello spazio 0-6 Lago Mago e Parco Drago, la manutenzione straordinaria nella palestra Vitaliano Masotti per il superamento delle barriere architettoniche e due attività di progettazione, una che riguarda l’impianto d’illuminazione della pista di atletica e l’altra la progettazione antincendio della palestra Masotti stessa.

Gli interventi, che prevedono un investimento complessivo di 290mila euro, saranno cofinanziati dal Comune di Pistoia e partiranno sulla base delle indicazioni che a breve verranno fornite dalla Fondazione Caript.

«La graduatoria dei finanziamenti assegnati con il bando “Nuovi cantieri 2020” – sottolinea Alessandra Frosini, assessore all’edilizia scolastica e all’impiantistica sportiva – premia la progettualità e la lungimiranza di questa Amministrazione, che si vede riconoscere oltre centomila euro di contributi.

Da quando mi è stata attribuita questa delega, è il primo finanziamento ottenuto per effettuare interventi sull’impiantistica sportiva, e questo è motivo di grande soddisfazione. Ringrazio la Fondazione Caript per la disponibilità verso la nostra città e per gli investimenti che ogni anno ricadono sul territorio perché permettono di crescere e soddisfare sempre nuove esigenze per la comunità.»

Un contributo di 12mila euro, a cui si aggiunge un cofinanziamento di pari importo del Comune, permetterà di portare avanti le verifiche di vulnerabilità sismica negli edifici scolastici intraprese dall’Amministrazione dall’inizio del mandato del sindaco Tomasi. Ne sono già stati interessati circa trenta plessi e a breve toccherà dunque anche allo spazio 0-6 in via del Lago, allo Scornio, così da poterne valutare il livello di adeguatezza sismica rispetto alla normativa attuale. L’esito dirà, poi, se dovranno essere progettati interventi di miglioramento e adeguamento.

Il progetto per l’abbattimento delle barriere architettoniche palestra Masotti, secondo gli standard normativi previsti anche dal Coni, ha ottenuto dalla Fondazione Caript i 90mila euro richiesti.

Qui l’Amministrazione comunale impegnerà ulteriori 140.000 euro, con l’obiettivo di rendere la palestra utilizzabile e accessibile anche ai ragazzi diversamente abili. È stato previsto di riorganizzare la zona spogliatoi e servizi igienici in modo da ricavarne anche il locale infermeria e due spogliatoi per gli arbitri, divisi per sesso ed entrambi accessibili.

Programmati, poi, interventi di adeguamento degli impianti idrico ed elettrico, di illuminazione e di sicurezza, oltre alla sistemazione delle uscite di emergenza lavori propedeutici all’adeguamento antincendio della palestra. Un ulteriore contributo di circa 7mila euro, cofinanziato dal Comune per il medesimo importo, permetterà di prevedere la progettazione antincendio, così da adeguare la palestra agli obblighi di legge.

Infine, un finanziamento di 10mila euro sarà impegnato dall’Amministrazione per progettare l’adeguamento dell’impianto d’illuminazione, un intervento richiesto dalla Fidal -Federazione italiana di atletica leggera- e dal Coni, così da poter utilizzare l’impianto anche a livello agonistico. Questa progettazione, sempre cofinanziata dal Comune, rientra in un più ampio intervento di riqualificazione dell’intera pista di atletica, al momento in corso di realizzazione, dal quale il rifacimento della parte impiantistica era rimasta esclusa per mancanza di fondi.

[comune di pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email