EDILIZIA SCOLASTICA, GLI INTERVENTI APPROVATI DAL MIUR

middle_logo_area00_progPISTOIA. È stata varata nei giorni scorsi la prima Programmazione nazionale pluriennale di interventi di edilizia scolastica sulla base delle priorità indicate dalle Regioni nei piani inviati a fine aprile.

Su un totale di 6.368 interventi richiesti dalle Regioni (sulla base delle priorità indicate dagli enti locali) per un fabbisogno totale di 3,7 miliardi il Ministero alla Pubblica Istruzione (Miur) ha sbloccato 905 milioni di mutui agevolati che le Regioni potranno accendere con oneri di ammortamento a carico dello Stato con la Bei (Banca europea per gli investimenti) e la Cassa depositi e prestiti per 1.300 interventi.

Fra i primi 1.300 interventi che saranno realizzati circa il 25% riguarda nuove costruzioni, il rimanente 75% è relativo a manutenzione e ristrutturazione di edifici esistenti. Beneficiari dei mutui saranno gli enti locali proprietari degli immobili che dovranno procedere all’aggiudicazione almeno provvisoria degli interventi entro il 31 ottobre 2015.

Per Pistoia e provincia nel triennio 2015-2017 sono previsti interventi di edilizia scolastica a svariati istituti. Eccoli in dettaglio.

  • Pistoia: Istituto Anna Frank 570mila euro; Istituto La Girandola 300mila euro; Istituto Roncalli 530mila euro; Istituto Pacinotti 80mila euro; Istituto Einaudi 80mila euro; Plesso Bertocci 90mila euro.
  • Montale: Scuola primaria 2milioni di euro; scuola per l’infanzia 1.954.745 euro.
  • Serravalle Pistoiese: Primaria Masotti 700mila euro.
  • Agliana: Istituto Bartolomeo Sestini 700mila euro, Istituto Capitini 460mila euro.
  • Quarrata: Istituto B. Montemagno 700mila euro; primaria Santa Lucia 360mila euro.
  • Marliana: primaria di Montagnana 420mila euro.
  • Cutigliano: Infanzia Massimo Braccesi 251.340 euro.
  • San Marcello Pistoiese: scuola di Maresca e primaria Anna Frank 630mila euro.
  • Sambuca Pistoiese: scuola primaria e secondaria di Pavana: 1.912.640 euro.
  • Pescia: primaria Val Chiusa: 591.444 euro; Istituto Marchi-Sismondi 190mila euro; infanzia Pescia Morta 562.500 euro.
  • Lamporecchio: secondaria F. Berni 157mila 600 euro.
  • Larciano: scuola Ferrucci 700mila euro.
  • Montecatini Terme: primaria Giovanni Pascoli e infanzia d’Angoli 700mila euro; primaria Don Giulio Facibeni 350mila euro.
  • Chiesina Uzzanese: scuola primaria 260mila euro.
  • Massa e Cozzile: scuola secondaria Bernardo Pasquini 569, 144 euro.
Ed ecco i doni del Ministro Giannini
Il Ministro della buona scuola con i suoi buoni doni

“L’edilizia scolastica – ha affermato il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini – è sempre stata una priorità di questo governo e continua ad esserlo. Lo dimostra il decreto che ho firmato grazie al quale, per la prima volta, il nostro Paese si dota di una Programmazione nazionale pluriennale di interventi sulla base delle priorità indicate dalle Regioni nei piani che ci hanno inviato a fine aprile e che oggi approviamo definitivamente”.

“La Programmazione unica nazionale di cui l’Italia si dota oggi per la prima volta – spiega la Giannini – scatta la fotografia delle necessità delle scuole e ci consente di fare quello che in passato non si è fatto: individuare in anticipo e su più annualità consecutive gli interventi da realizzare. Fino ad oggi si stilavano graduatorie ad hoc per ciascuna linea di finanziamento. Ora avremo una sola lista di priorità su cui investire le risorse che avremo a disposizione.

“Questo ci aiuterà a spendere meglio e più velocemente le risorse. Un approccio sistematico, un risultato importante – chiude il Ministro – che fa il paio con le novità sull’edilizia scolastica contenute nel disegno di legge ‘La Buona Scuola’ dove stanziamo 10 milioni in più all’anno per i mutui agevolati e 40 milioni per i controlli sui controsoffitti, dove recuperiamo risorse non spese in passato e sblocchiamo 300 milioni per la costruzione di scuole innovative”.

Vedi:

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento