elezioni. I CENTRI PER ANZIANI E DISABILI A RISCHIO COLLASSO, FANUCCI: NOI GLI UNICI A CHIEDERE DI INVESTIRE CON IL MES

Il candidato del Terzo  accoglie il grido d’allarme delle strutture che ospitano soggetti fragili. E rilancia una misura scomparsa dal dibattito politico. “In questa campagna elettorale del MES non parla nessuno. Se ne son dimenticati così come si sono dimenticati del terzo settore”. L“adesione di Fanucci alla campagna di Anaao Assomed “La sanità non si vende, si difende”

Fanucci con maglieta Anaao Assomed

PISTOIA . “I Centri sociosanitari che accolgono anziani e persone con disabilità, di Pistoia e della provincia rischiano la sopravvivenza”. Edoardo Fanucci, candidato del Terzo Polo alla Camera dei Deputati nel collegio Pistoia-Prato-Mugello, fa proprio l’allarme lanciato di recente da più parti e lo rilancia: “Prima la pandemia, adesso i folli rincari delle bollette per l’approvvigionamento energetico. Se si sommano alla carenza di risorse per il mancato aggiornamento delle rette, ferme in alcuni casi da più di dieci, e alla difficoltà a reperire personale sanitario, siamo alla tempesta perfetta”.

Siamo gli unici favorevoli al MES – “Servono interventi eccezionali per una situazione eccezionale – sottolinea ancora Fanucci —. Sulla sanità nessuna forza politica nega di voler lavorare per migliorarla. Ma sono solo parole perché nessun partito, a parte noi, è favorevole ad investire con il MES sanitario e utilizzare i 37 miliardi di euro.

Dopo la gravissima crisi pandemica e lo stress al quale è stato sottoposto il nostro sistema sanitario, è assurdo rinunciare a quest’opportunità. E il dramma dei Centri per anziani e disabili è quello più evidente e dibattuto in questi giorni ma non è certo l’unico”.

Il sostegno al terzo settore – “Il terzo settore poi è uno dei grandi assenti da questa campagna elettorale. A parte noi quasi nessuno ne parla, eppure il suo ruolo è fondamentale nel nostro sistema sanitario – continua Fanucci —. Il governo di recente ha deciso di stanziare 120 milioni a favore degli enti di terzo settore che gestiscono servizi e strutture per anziani, disabili e persone svantaggiate.

Una misura importante, che conferma la capacità del governo Draghi di affrontare la straordinaria emergenza sanitaria della pandemia ma che non può fermarsi qui – conclude il candidato della lista Azione Italia Viva —. Non si può pensare di agire solo sui consumi energetici, tantopiù in strutture come queste nelle quali si assistono persone particolarmente fragili. Per questo, non solo per questo, non è più il caso di continuare a parlare d’altro e snobbare il MES. Con noi al governo tornerà in primo piano”.

L’adesione alla campagna di Anaao Assomed – Fanucci ha aderito alla campagna promossa dall’associazione medici dirigenti Anaao Assomed “La sanità non si vende, si difende”.

Proprio ieri mattina si è recato davanti all’ospedale San Jacopo di Pistoia, una presenza simbolica con la maglietta della campagna: “Aderisco a questa iniziativa – ha sottolineato Fanucci – perché ritengo che il servizio sanitario nazionale sia un servizio pubblico fondamentale, che deve essere sostenuto e implementato”.

[paolo vannini]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email