elezioni. IL PRI DI PISTOIA CON IL TERZO POLO

Il segretario provinciale Manfredi Montalti: “Una casa comune di quelle forze politiche dell’area liberal-democratica europea. L’unico voto utile è quello che porta ad un nuovo assetto politico del Paese”

Pri

PISTOIA. Sostegno al Terzo Polo e volontà di creare una casa comune di tutte quelle forze politiche che fanno riferimento all’area liberal-democratica europea. È questo il senso della presa di posizione dei rappresentanti provinciali pistoiesi del Partito Repubblicano Italiano, “nel giorno dell’anniversario del compimento della piena unità nazionale con Roma che diviene italiana e nell’anniversario della fine del potere temporale”.

Manfredi Montalti

Il PRI pistoiese ha scelto il coinvolgimento nel Terzo Polo – si legge nella nota — “in particolare sottolineandone la collocazione internazionale italiana europea ed atlantista, la necessità di rivedere le scelte energetiche nazionali togliendo pregiudizi antiscientifici sull’utilizzo dell’energia nucleare e la necessità di governare seriamente i flussi migratori con politiche pragmatiche e gestibili”.

I repubblicani pistoiesi ritengono che “l’unico voto utile è quello che porti ad un nuovo assetto politico del Paese non più basato su un illogico bipartitismo” e invitano “tutti i cittadini a non astenersi dal voto per ribadire il loro essere cittadini e non sudditi delle minoranze più organizzate”.

[vannini —pri pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email