elezioni. «MENTRE A SAN MARCELLO SI CHIACCHIERA, LA MONTAGNA È ESPUGNATA»

Marco Poli, Lega Nord

MONTAGNA. Dal Blog Appennino News del 15 aprile:

Il comitato elettorale che si riconosce nei partiti politici che che da sempre hanno rappresentato l’elettorato di centrodestra, raccogliendo le istanze di molti cittadini che chiedono unità politica intorno a valori imprescindibili e per una migliore amministrazione dei nostri territori, conferma di presentarsi alle prossime elezioni comunali dell’undici giugno che riguardano il comune nato dalla fusione di San Marcello e Piteglio, con una lista politica con chiaro riferimento ai simboli dei partiti che compongono il centrodestra (Lega Nord- Fratelli D’Italia-Forza Italia).

In linea anche con l’accordo regionale stipulato mesi prima. Ritiene che il camuffamento di pseudo liste civiche, spesso non sono alto che il frutto di personalismi e bassi interessi personali, lontani dall’interesse dell’intera comunità che vogliamo rappresentare.

Crediamo inoltre che le idee e l’identità di molti cittadini, non possono essere disperse per interessi personali. Uniti possiamo dare una svolta ed affermare un diverso concetto di sviluppo e di cittadinanza, per migliorare una situazione sociale ed economica al collasso.

È nostro dovere, dare un futuro migliore alle nuove generazioni e creare le condizioni per i cittadini che scelgono di vivere in montagna.Ad oggi, tutto ciò è stato reso difficile dalle politiche di una sinistra locale incapace e serva di poteri che certo non vanno nella direzione del bene comune.

Dobbiamo ribellarci a questa situazione, portando avanti, con il nostro pensiero identitario, un’alternativa vincente, non vogliamo vincere per piantare delle bandierine, ma per dare un governo di sviluppo vero alla nostra montagna.

Marco Poli, Patrizia Iori – Lega Nord

Comunicato del 16 aprile u.s. del Coordinamento Montagna Pistoiese di Fdi:

Giorgio Fabbri

Coordinamento Montagna Pistoiese San Marcello Pistoiese lì, 16/04/2017.

In questi giorni nei quotidiani leggiamo di accordi del centro destra unito per presentarsi con una propria lista e con i propri simboli alla corsa dell’amministrative nel comune di San Marcello Pistoiese, sono notizie date alla stampa non so da chi, certamente non vere o quantomeno non con l’accordo di Fratelli d’Italia-An, chi ha mandato il comunicato dovrebbe quanto meno chiedere l’autorizzazione per poter parlare anche a nome nostro, visto che personalmente non sono mai stato invitato e non ho partecipato a nessun coordinamento del centro destra.

Se è vero che l’unione del centro destra è un punto di partenza fondamentale è altrettanto vero che da solo non basta, occorre unire tutte le forze alternative al Pd per riuscire a cambiare. Da parte nostra cercheremo di poter trovare un accordo con tutte le forze in campo per unire tutti in una sola lista credibile e vera.

Occorre che tutti abbiano la responsabilità di fare un piccolo passo di lato, non indietro, per raggiungere il maggior consenso possibile. Il nostro obiettivo è vincere e non partecipare “.

Giorgio Fabbri, Coordinatore di Fratelli d’Italia della Montagna Pistoiese

Che sta succedendo? Sono tutti impazziti come la maionese fatta con uova marce? Mentre a Roma si discute, Sagunto è espugnata…

Nel frattempo, dal facebook di Giuseppe Montagna, in data 16 aprile: Comunicato.

Giuseppe Montagna

La nostra lista civica “Futuro Civico” si presenterà con il proprio simbolo senza accettare alcuna intromissione di loghi politici.

La natura di questa lista è apartitica ma non apolitica poiché al suo interno ci sono persone di varia estrazione politica.

La sintesi che unisce le persone che vi partecipano è il programma elettorale e la convinzione che solo chi vive, lavora e ama questi luoghi può dare il suo contributo per riappropriarsi del proprio futuro”.

Il Coordinamento

Mentre a Roma si discute, Sagunto è espugnata! Per puro spirito di cronaca, sembra che il candidato Sindaco di Futuro Civico, sarà l’Avvocatessa Ducci. Nessuno lo dice e tutti lo sanno. E ora cosa accadrà?

Sicuramente se questo è lo scenario descritto, Luca Marmo, candidato del Pd, si farà delle grasse e crasse risate e potrà dormire sonni tranquilli vegliato da Mamma Dynamo-Social Valley-Oasi Camp. Ha tutti i motivi per farlo.

Perché questa cosiddetta opposizione, che potrebbe tranquillamente prendere in mano il futuro di un territorio che merita e chiede riscatto e potrebbe tranquillamente pretendere la restituzione dei soldi sottratti della ex Comunità Montana adesso giacenti, forse, in Provincia, dei Bim non riscossi, degli operai forestali inviati nella piana e non utilizzati sul territorio, etc. etc. – tutta “roba” a responsabilità certificata della sinistra-sinistra da più di mezzo secolo –, è troppo occupata a scorgere il nemico all’interno e non all’esterno.

Ci fa venire in mente il famoso Deserto dei Tartari e l’angosciante attesa di un nemico che nel film non esiste e che in questa realtà locale si configura fra quelli stessi che dovrebbero coagularsi, mettersi assieme, unirsi e amalgamarsi con il comune obbiettivo di sbattere fuori dalle balle questa sinistra incompetente e servile.

Ma, “dum San Marcello-Piteglio consulitur, Montagna Pistoiese expugnatur” cosa vuol significare? Significa che fate ridere! Per non dire di peggio.

[Felice De Matteis]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento