elezioni. VOTO DOMICILIARE PER CHI È IN QUARANTENA O IN ISOLAMENTO FIDUCIARIO PER COVID-19

Il voto sarà raccolto da medici, infermieri e volontari delle unità speciali di continuità assistenziali Uscar. I Dipartimenti di Prevenzione continueranno a rilasciare i certificati sanitari fino a domani compreso, pertanto, il servizio sarà garantito fino all’ultimo momento

Elezioni

PRATO. Le richieste di esercizio del voto da parte degli elettori sottoposti a trattamento domiciliare o in condizioni di quarantena o di isolamento fiduciario per Covid-19 potranno essere presentate per tutta l’apertura dei seggi per le Elezioni Regionali e il Referendum costituzionale di oggi 20 settembre e di domani lunedì 21.

Ci può esser chi si è trovato in queste condizioni dopo il 15 settembre, il termine inizialmente previsto per le richieste (e non poteva dunque far richiesta prima) o che ancora non lo è ma lo è oggi domenica. Nella straordinarietà della situazione Regione ed Anci, hanno ritenuto che il termine per inoltrare la richiesta di voto a domicilio possa dunque essere derogato, in modo da non ledere il diritto costituzionale al voto. 

I Dipartimenti di Prevenzione continueranno a rilasciare i certificati sanitari fino a domani lunedì compreso, pertanto, il servizio sarà garantito fino all’ultimo momento.

Per raccogliere il voto a domicilio la Regione ha scelto di utilizzare medici, infermieri e volontari delle speciali unità di continuità assistenziali Uscar, che liberamente si sono resi disponibili: persone dunque professionalmente preparate a rapportarsi con malati Covid riducendo al minimo i rischi di contagio. Sarà loro cura raccogliere il voto a casa e consegnare poi le schede, riunite in una busta apposita, al presidente della sezione elettorale a cui saranno accorpati, per essere immesse nell’urna destinata.

Dopo ogni votazione domiciliare visiere ed occhiali indossati dal personale di seggio dovranno essere sanificati e i dispositivi monouso gettati: lo stesso per le mascherine (quelle FFP2) dopo sei ore. All’elettore, se sprovvisto, sarà fornita mascherina chirurgica. Le matite vanno cambiate od adeguatamente disinfettate dopo ogni utilizzo.

[cb – comune di prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email