emergenza covid. GIANI HA FIRMATO L’ORDINANZA, 500 POSTI A PRATO

L’edificio dell’ex Creaf destinato temporaneamente a nuova struttura sanitaria; locali immediatamente nella disponibilità dell’Ausl centro

Il recente sopralluogo all’ex Creaf

PRATO. “Ho firmato questa mattina (ieri, ndr) l’ordinanza Creaf – la struttura in via Galcianese, di proprietà di Sviluppo Toscana spa -, che significa 500 posti a Prato, area intermedia della Toscana centrale, baricentrica tra Firenze e Pistoia, e 50 posti in più nell’ospedale Santo Stefano di Prato”.

L’ha detto Eugenio Giani confermando quanto annunciato nei giorni scorsi a proposito della necessità di reperire posti per fronteggiare l’epidemia nella nostra regione.

L’ordinanza considera la necessità che gli interventi relativi ai due immobili siano conclusi “nel più breve tempo possibile, auspicabilmente entro 30 giorni”. Si dà “immediato mandato” ad Ausl Toscana centro e Estar di procedere “con somma urgenza” per lavori, servizi e forniture “strettamente indispensabili” a garantire l’operatività delle strutture.

L’atto firmato dal presidente interviene per attivare posti letto di degenza ordinaria in strutture nel territorio toscano “funzionali al soddisfacimento delle necessità regionali indipendentemente dalla loro localizzazione”. “Ulteriori immobili – si legge – saranno eventualmente individuati laddove necessario”, sulla base delle esigenze segnalate dai direttori generali delle aziende sanitarie e delle proposte che arriveranno dal Tavolo tecnico di coordinamento.

[regione toscana]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email