empoli. PARCHI E GIARDINI. CARPENTIERI (PRC): «SITUAZIONE QUASI D’ABBANDONO»

«L’amministrazione comunale già conosceva questa situazione di degrado, ora ha il dovere d’intervenire, per la sicurezza di tutti, specialmente dei più piccoli»
Davide Carpentieri

EMPOLI. La situazione dei parchi e dei giardini a Empoli è in stato di emergenza da anni. L’episodio di venerdì 10 giugno, al parco di Serravalle, dove un bambino è rimasto incastrato in un gioco per fortuna senza riportare grosse conseguenze, si poteva evitare.

Sono anni che molti parchi e giardini pubblici versano in una situazione critica, quasi d’abbandono.

Nella zona di Serravalle, oltre al parco che fra l’altro da qui a settembre sarà teatro di fiere e feste dove si presume ci saranno molte persone e in particolar modo bambini, ci sono altri giardini in condizioni fatiscenti: quello vicino alle scuole elementari e asilo di via Adda e di via Garigliano dove ci sono giochi che da anni non gli viene fatta manutenzione, ci sono panchine rotte, poca illuminazione, il terreno ha grosse buche oltre ad essere sconnesso.

Questi problemi ci sono in quasi tutti i giardini della città.

Considerando che in alcuni giardini non ci sono nemmeno i passaggi per i disabili, ci sono problemi di viabilità dovuto al terreno sconnesso e dov’è presente alla pavimentazione rotta, per i disabili muniti di carrozzine.

Parco di Serravalle a Empoli

I giardini e i parchi, specialmente nei periodi primaverili ed estivi, sono pieni di bambini e purtroppo sono luoghi non sicuri.

L’amministrazione comunale già conosceva questa situazione di degrado, ora ha il dovere d’intervenire, per la sicurezza di tutti, specialmente dei più piccoli.

Dalla zona di Serravalle mi viene sollecitato da più abitanti di fare un comitato di quartiere.

Credo che possa essere una buona idea anche per avviare percorsi di democrazia partecipativa, per riscontrare problematiche che verranno segnalate all’amministrazione comunale, sperando di trovare soluzioni alle segnalazioni riscontrate.

Davide Carpentieri
Segretario circolo empolese del partito della Rifondazione Comunista

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento