ENTRA NEL VIVO IL PROGETTO SEUS-SERVIZIO DI EMERGENZA SOCIALE

Un pronto intervento di assistenza sociale attivo 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno
Pier Luigi Galligani

VALDINIEVOLE. Bambini e anziani maltrattati o in stato di abbandono, persone vittime di abuso, situazioni di disagio e di violenza. Entra nel vivo in Valdinievole il “Progetto Seus – Servizio di Emergenza Urgenza Sociale”, che prevede l’attivazione nel territorio di un pronto intervento di assistenza sociale attivo 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno.

Ieri, nella sede della Società della Salute della Valdinievole, si è svolto il primo incontro operativo fra Società della Salute e Forze dell’Ordine per spiegare a quest’ultime il funzionamento del nuovo servizio. Fra i presenti il Prefetto della Provincia di Pistoia Angelo Ciuni, il Presidente della Sds della Valdinievole Pier Luigi Galligani, Il Direttore della Sds Claudio Bartolini, il Questore di Pistoia Salvatore La Porta, il vice Comandante Provinciale dei Carabinieri Jean Lucas Scimone, il Comandante della Guardia di Finanza Francesco Tudisco, il Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco Luigi Gentiluomo, la Dirigente del Commissariato di Pescia Floriana Gesmundo, il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Pescia Massimiliano Massimi, oltre ad altri esponenti delle forze dell’ordine locali.

A presentare il progetto, nato grazie a una delibera della Regione Toscana,  è stato il Dottor Andrea Mirri, coordinatore tecnico scientifico.

Il progetto, partito ufficialmente in Valdinievole a dicembre, è una sperimentazione e prevede l’attivazione di un numero verde, unico per tutto il territorio regionale, a disposizione di soggetti istituzionali come Comuni, Forze dell’Ordine, Ospedali, 118, Medici di Medicina Generale, Pediatri, Asl, Istituzioni Scolastiche che possono richiedere l’attivazione di un assistente sociale h24, 365 giorni all’anno.

Il numero verde servirà per segnalare situazioni di emergenza sociale come casi di violenza e maltrattamento, abusi sessuali, abbandono di minori, anziani e persone non autosufficienti, ma anche calamità naturali.

“La volontà della Sds – commenta il Presidente Galligani – è quella di intensificare i servizi socio sanitari offerti nel territorio. Così come abbiamo fatto con l’attivazione del servizio infermieristico 24 ore, adesso, grazie al progetto Seus vogliamo fornire al territorio un supporto da un punto di vista sociale h24”.

“Questo progetto – conclude il Prefetto – rappresenta una vera fuga in avanti che poggia su solide basi. Forse ci vorrà del tempo perché possa entrare pienamente a regime, come per qualsiasi cosa che va ad intaccare una certa forma mentis, ma non possiamo che essere colpiti e garantire tutta la nostra collaborazione”.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento