epifanie sindacali. SERRAVALLE ABBATTUTA PIANGE LA SCOMPARSA DI EPIFANI E LASCIA INDIETRO LA GUARDIA DI FINANZA?

Renzo Mochi (astro calato e ormai tramontato); Simona Querci (astro ri-nascente alle prossime comunali); Epifani al battesimo nell’oratorio della Vergine Assunta; Daniele Quiriconi, Cgil-Breda di spicco con figlia vigilessa a Pistoia e – ci dicono – due zii preti. L’umanità è, in pratica, come il Pongo o i giornalisti: si adatta a tutto…

____________________________________________________________

ANCHE SE CAMBIA MUSICA DA FUORI

RESTAN SEMPRE GLI STESSI SUONATORI…

 

Marzio Dolfi dal colle ci ammaestra,
ricordando il momento in cui Epifani
fu fatto cittadino; e con man destra
rammèmora momenti già lontani.

Cambiano i tempi, ma non la minestra.
La zuppa l’è la stessa, oggi e domani.
O la mangi e sorridi o la finestra
devi saltar. Così va, fra gli umani.

Quando il revisionismo verrà avanti
come col detestato Mussolini,
inizieranno a urlare tutti quanti:

«Fuori Epifani! Fuori da’ confini
sacri di Serravalle!». E roboanti
faranno sbandierate e poi casini.

                 Òmini ballerini!
Prima gran ciuccelloni di Benito
denunciavan gli ebrei di primo acchito;

                 Dopo il duce stecchito,
si scalmanònno tutti con le mani
per la cittadinanza ad Epifani.

                 Ma come mai stamani
Marzio non ci racconta in abbondanza
di cosa fa la Guardia di Finanza?

                 Gli prende il mal di panza,
a trattare argomenti un po’ braciola
che fan venir coliti & cacaiola…?

 

Bitta Svedesi da Ponte Stella
(cugino di Remo Cerini da Pistoia)


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email