ESCURSIONI GUIDATE SUL MONTALBANO

Pietramarina. Masso del diavolo [foto Andrea Innocenti]
Pietramarina. Masso del diavolo [foto Andrea Innocenti]
CASTELMARTINI. Nel mese di settembre proseguono le visite guidate organizzate dal Centro Rdp Padule di Fucecchio per far conoscere le ricchezze del paesaggio, delle tradizioni locali, della flora e della fauna della Valdinievole.

Domenica 13 settembre (ore 9-12) si va in esplorazione sul Montalbano alla scoperta dei tratti meglio conservati del muro mediceo, partendo dalla località turistica di San Baronto ben nota per la presenza dei boschi verdeggianti che circondano l’abitato e per gli scorci panoramici sia sulla Valdinievole sia sulla piana Pistoia-Prato Firenze.

Lungo il percorso è possibile osservare un tratto ben conservato del Barco Reale, il muro che circondava la riserva di 4000 ettari istituita dal Ferdinando II de’ Medici per le cacce granducali; il Barco ospitava uccelli, lepri, cinghiali, cervi, daini bianchi e perfino orsi.

Barco Reale Mediceo [foto Elena Collina]
Barco Reale Mediceo [foto Elena Collina]
Per quel che riguarda gli aspetti naturalistici, durante la visita si attraversano molti ambienti ricchi di fioriture spontanee: vecchi castagneti da frutto, boschi di latifoglie miste con cerri, roverelle e qualche pino marittimo, una lecceta e una parte di vegetazione a macchia mediterranea.

Domenica 20 settembre (ore 9-12) è la volta dell’Area Naturale Protetta di Pietramarina, collocata anch’essa lungo la dorsale del Montalbano, che unisce ai valori paesaggistici e naturalistici le testimonianze della storia attraverso varie epoche; all’interno di un secolare bosco di lecci trovano spazio importanti ritrovamenti archeologici di origine etrusca, oltre ai resti di edifici di epoca medicea, legati alla gestione del Barco Reale di Artimino, come il Casino dei Birri.

La lecceta di Pietramarina è quello che rimane dell’antica selva che un tempo doveva ammantare tutto il Montalbano, ed ospita piante di notevoli dimensioni, difficili da trovare in Toscana, oltre ad un popolamento monumentale di agrifoglio con esemplari che arrivano anche a 20 metri di altezza.

Picchio muratore [foto Samuele Pesce]
Picchio muratore [foto Samuele Pesce]
A completare questa eccezionale stratificazione di valori, ai piedi del Monte Pietramarina si trova l’Abbazia cluniacense di S. Giusto (XI secolo), notevole testimonianza di stile romanico, mentre sul poggio è possibile osservare il Masso del Diavolo, così chiamato per i segni misteriosi incisi sugli scalini; bellissimo anche il panorama che abbraccia la Piana, l’Appennino pistoiese, il Valdarno e, nelle giornate più limpide, si apre fino a mare.

I due percorsi sono ad anello (ciascuno della lunghezza totale di circa 5 km) e non hanno particolari difficoltà tecniche; presentano un dislivello in salita di circa 200 metri e sono consigliati scarponcini da trekking oltre ad una buona scorta d’acqua.

Le visite sono aperte a tutti, con una quota di partecipazione di 6 euro (4 euro fino a 18 anni), e sono sempre condotte da una Guida Ambientale; il calendario completo delle escursioni autunnali è su www.paduledifucecchio.eu.

[rdp fucecchio]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento