ex-comunità. NON “LE ULTIME RUOTE DEL CARRO”

L’aula di udienza del Tribunale di Pistoia impegnata nel processo alla Comunità Montana

PISTOIA. La tragedia del crollo del ponte autostradale a Genova ha fermato le vacanze anche di coloro che non l’hanno, nemmeno indirettamente vissuta.

Giovedì sera, al Tg2 l’inchiesta giornalistica ha scavato con gli ospiti alla ricerca della comprensione delle cause e numerosi autorevoli ospiti, invitati a dare le loro valutazioni di circostanza.

Ci ha colpito la considerazione di uno degli intervistati in studio, che ha ribadito un concetto sicuramente condiviso da tutti indistintamente e dunque popolare:

Il Comitato recupero dell’ammanco Comunità Montana.

“Speriamo che questa volta a pagare, non sia l’ultima ruota del carro”.

Ma è forse quello che è successo a Pistoia, nel processo concluso nel primo grado per la vicenda dell’ammanco milionario della Comunità montana?

Aveva forse ragione Vanni Fucci a dire: Vita bestial mi piacque e non umana, sì come a mul ch’i’ fui; son Vanni Fucci bestia, e Pistoia mi fu degna tana?

[Alessandro Romiti]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento