ex trafilerie martinelli. «SITUAZIONE MONITORATA DAL COMUNE»

Ex Martinelli
ex Martinelli. 1

PISTOIA. Sulle ex trafilerie Martinelli, l’amministrazione precisa che il proprietario dell’area, l’Immobiliare Laser Spa, ha svolto attività di monitoraggio nella zona provvedendo, come risulta dalla documentazione presentata dalla stessa proprietà al Comune, alla rimozione di materiale di varia natura (frammenti di guaina bituminosa, fusti in metallo contenenti vernici – non riconducibili all’attività pregressa ma abbandonati da ignoti e  rinvenuti nell’area).

Per quanto riguarda la presenza delle coperture in eternit, è stato effettuato il monitoraggio delle fibre aerodisperse.

Il controllo, effettuato lo scorso mese di aprile, ha evidenziato valori assolutamente tranquillizzanti: risultano, infatti, in tutti i  campioni analizzati, fibre aerodisperse in concentrazioni trascurabili, addirittura non rilevabili dallo strumento.

Ciò consente di escludere qualsiasi rischio per la popolazione residente nella zona.

ex Martinelli. 2
ex Martinelli. 2

Riguardo alla bonifica definitiva delle coperture dell’area ex Martinelli, la stessa proprietà aveva proposto di eseguire gli interventi entro il mese di giugno (tempi concordati anche con la Asl) sulla base della valutazione dello stato di conservazione dell’edificio. Pertanto a partire da oggi 1 luglio le scadenze previste risultano superate. Intanto il proprietario dell’area ha comunicato al Comune che sono in fase di ultimazione tutte le verifiche tecniche per la stesura del piano di lavoro e la successiva presentazione alle autorità competenti.

Il Comune in caso di mancato ricevimento, nei prossimi giorni, di indicazioni certe sulle tempistiche previste per la bonifica definitiva dell’area, emetterà apposita ordinanza nei confronti della proprietà, consultando nuovamente l’Ausl Toscana Centro, affinché svolga in tempi brevi le operazioni di bonifica dell’area.

[daniele – comune pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

5 thoughts on “ex trafilerie martinelli. «SITUAZIONE MONITORATA DAL COMUNE»

  1. Buongiorno, il 30 giugno avevo letto su Linee Future l articolo di Paola Fortunati che mi aveva molto preoccupato dove per l area in oggetto si leggeva quanto segue che riporto testualmente: “…pericoli per la salute degli abitanti della zona dove sembra che il numero dei casi di tumore sia decisamente superiore alla media..”. Adesso leggo che la situazione è monitorata dal Comune e ciò mi rincuora.

  2. Caro “cittadino comune”.
    Mi sembra di comprendere che, quasi con certezza, il Suo intervento è velato di sottile ed anche un po’ amara ironia.
    Sappia comunque che quanto scritto dalla Paola Fortunati in seguito ad una conferenza stampa alla quale anch’io ero presente (e tra l’altro, nelle aree Martinelli ero entrato qualche mese fa e mi ero reso conto in che stato più che pietoso versano) è perfettamente vero; mentre il comunicato del Comune sa di un falso e di un ipocrita che in confronto quelli della Pravda ai tempi del PCUS erano barzellette (e lo dice uno che, in teoria, e sottolineo teoria, sarebbe anche “vicino” al P.D)
    Piero Giovannelli

  3. Gentile sig. Piero grazie per la precisazione. In effetti ho dato una occhiata a Google mapps che conferma quanto da Lei indicato ovvero lo stato pessimo dei luoghi con la copertura che sembra danneggiata in più punti (probabilmente l immagine satellitare e’ successiva alla tempesta di vento fortissimo dell anno scorso che potrebbe avere peggiorato lo stato della copertura rispetto alle precedenti analisi ). Sulla questione dei tumori in zona credo però che solo l asl possa fornire dati certi. In ogni modo mi pare di capire che la bonifica avverrà a luglio. Saluti.

  4. Dalla scadenza del 30 Giugno 2016 sono trascorsi quasi 4 mesi. I proprietari hanno comunicato “indicazioni certe sulle tempistiche previste per la definitiva bonifica dell’area” ? I cittadini della zona attendono con interesse l evolversi dell annosa questione onde apprendere la data di inizio dei lavori di smontaggio dell eternit. Confidiamo che per l anno della cultura l’area sia stata bonificata.

  5. Gentile “cittadino comune”,
    sia pure senza avere notizie certe e sicuramente in forma non ufficiale, intervengo di nuovo, per dire due cose:
    1) mi ero offerto poco tempo fa di attivarmi per una raccolta di firme degli abitanti delle Vie Gonfiantini, Ciliegiole, ecc, anche in collaborazione con persone che conosco bene e che abitano in quelle vie e negli immediati dintorni. In particolare una di queste, però, che abita proprio vicino al cancello di ingresso delle aree incriminate, mi ha recentemente riferito, con un certo rammarico, che, almeno in Via Gonfiantini, si è trovato davanti ad un discreto muro di indifferenza. E questo, a dire il vero, mi ha anche un po’ meravigliato, dato che, prima dell’estate, mi era sembrato di avere raccolto in giro una ben diversa disponibilità. Quindi, per adesso, sia io che altri, ci siamo fermati.
    Mi sembra, però, di capire che Lei abbia raccolto, invece, manifestazioni di interesse alla cosa da parte degli abitanti, e, se ciò è vero, mi farebbe piacere, ovviamente, ed in tal caso sarei pronto a riattivarmi anch’io.
    2) Da notizie ufficiose provenienti da ambienti comunali sembra che, in assenza della volontà del proprietario, sarà il Comune che intraprenderà l’opera di bonifica dall’amianto a partire dalla fine del corrente mese. Sarebbe una ottima cosa, ma allora, un’altra domanda mi sorge spontanea. “Chi pagherà? Pantalone, per caso?”
    Oltre al fatto che, sarebbe necessario, a mio avviso, eseguire anche una accurata bonifica dei terreni dell’area situati dietro la striscia di case che costituiscono la seconda parte di Via Gonfiantini e fino alla linea ferroviaria Firenze-Viareggio. Questo, in quanto tali terreni sono, con ogni probabilità avvelenati da sostanze tossiche, come sembra indicare anche la stana vegetazione che sui medesimi cresce. Terreni che, per la cronaca, ospitano, non so bene a che titolo, materiale ferroviario di pertinenza della ditta Hitachi.
    Io, circa due volte al mese vado a fare una giratina in zona.
    Cerchiamo di stare aggiornati.
    Cordiali saluti,
    Piero Giovannelli

Lascia un commento