FDI: LA CAMPAGNA ELETTORALE BASATA SULL’ODIO PASSA ANCHE DA PISTOIA

Luca Davagni, coordinatore comunale di Fratelli d’Italia sulle scritte alla sede del partito in Galleria Nazionale

La scritta sulla porta della sede comunale di Fdi

PISTOIA. Con triste amarezza apprendiamo che l’avvicinarsi alle nuove elezioni, porta anche spiacevoli episodi, ai quali purtroppo siamo ormai abituati, ma che si intensificano in prossimità di ogni campagna elettorale.
Oggi infatti abbiamo trovato la porta a vetro della nostra sede di partito ubicata in galleria nazionale, imbrattata a pennarello e con la scritta “MERDE” il cui riferimento è talmente eloquente da non avere bisogno di spiegazioni.
È stato inoltre deturpato con il pennarello il simbolo di FDI ed il vetro è macchiato in più punti da quella che parrebbe saliva o muco.

Il simbolo sfregiato

In passato, sempre in periodi analoghi, sono stati i muri adiacenti alla sede, a fare da catalizzatore per scritte cariche di odio ed offese di ogni genere.
Non ci spaventa certo questo tipo di atteggiamento tenuto da alcuni tristi soggetti, che hanno bisogno dell’ombra per dare sfogo al loro rancore, alimentato molto probabilmente dall’odio verso un partito in crescita esponenziale che si appresta finalmente a prendere il timone del nostro Paese.
La migliore risposta sarà una campagna elettorale fatta di proposte concrete, per dimostrare a tutti i nostri valori e per fare soffiare forte il vento del buon Governo anche in Italia, come lo è stato per Pistoia pochi mesi fa.

Luca Davagni
Coordinamento comunale FDI Pistoia

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email